Rasiglia: il borgo dei miracoli tra il gorgoglio dei ruscelli

Scorci suggestivi, giochi d’acqua e ruscelli che riflettono il verde dei paesaggi umbri. È Rasiglia, tra i borghi più belli d’Italia, una frazione montana del comune di Foligno, immersa nel verde della Valle Mentore, nel cuore dell’Italia.

Un piccolo gioiello, noto anche come la piccola Venezia Umbra o il Borgo dei Ruscelli, che merita di essere visitato almeno una volta per la particolarità dei paesaggi che offre, meta ideale soprattutto per gli amanti della fotografia.

La città rimase fortemente segnata dal terremoto del 1997, ma grazie alla tenacia dei suoi abitanti e ad una bellezza unica nel suo genere, il borgo è riuscito a rialzarsi e a tornare a nuova vita, diventando una delle principali attrazioni del turismo in Umbria. Indicativa anche la recente ristrutturazione della piccola centrale idroelettrica ideata dall’ingegnere Barnocchi, che si pone come elemento di ulteriore rinascita all’interno di un intervento tanto ampio quanto coraggioso.

Impossibile resistere a questo ‘borgo-anfiteatro’ bagnato dalle acque dei ruscelli, che nascono dalla sorgente Capovena e scendono fino a confluire nella Peschiera. Ed è impossibile anche non farsi ammaliare dal fascino senza tempo degli antichi mulini disseminati per il borgo, silenziosi testimoni di un passato fatto di lavorazioni della lana e produzioni artigianali che trovavano nell’acqua il loro punto di forza.

Receive more stories like this in your inbox