Entusiasmo dei buyer Usa per l’offerta di vacanza dell’Emilia Romagna

Entusiasmo dei buyer da Medio Oriente e USA per l’offerta di vacanza dell’Emilia Romagna al Workshop del Buy Emilia Romagna svoltosi alla presenza di 70 operatori turistici emiliano romagnoli.

In questi giorni i tour operator internazionali sono stati coinvolti in 12 educational tour giornalieri alla scoperta delle Destinazioni Turistiche regionali: “Bologna-Modena”, “Emilia” e “Romagna”. La prima impressione è quella che conta.


“Da alcuni anni – afferma Sophia J. DeGraffenreidt di ‘White Orchid Travel & Evenys, LLC’ di New York – ho scoperto la ricca offerta turistica dell’Emilia Romagna, perfetta sintesi di un’Italia autentica, che risponde ai desideri più genuini dei turisti internazionali: dal cibo eccellente, di cui è possibile scoprire i segreti della preparazione, all’offerta artistica e culturale. L’Emilia Romagna è il luogo ideale per una vacanza dell’esperienza. Questa proposta unica, insieme al nuovo volo stagionale ‘American Airlines’ Filadelfia-Bologna sarà la chiave per incrementare i flussi turistici dagli Stati Uniti”. 
“Gourmet, vino, aceto balsamico, Parmigiano Reggiano: per i turisti indiani l’Emilia Romagna è una destinazione eccezionale – commenta Arum Varma di Allways Marketing & Traverl Services -. In India cresce sempre di più la passione per l’enogastronomia italiana, con la nascita di Food&Wine, club di altissimo livello guidati da esperti che vengono a formarsi proprio in Emilia Romagna, in un clima accogliente e in un contesto ricco di suggestioni”. 

“Buon cibo tipico, bellezze artistiche, forti tradizioni locali, design e creatività, accoglienza autentica: questa, e non solo, è l’Emilia Romagna e questa è l’idea di Made in Italy che piace al mondo” commenta l’Assessore al Turismo dell’Emilia Romagna Andrea Corsini.

“L’incontro tra operatori turistici e buyer al Workshop del Buy Emilia Romagna – aggiunge Corsini – è l’occasione per raccontare al meglio chi siamo e valorizzare la nostra offerta sui mercati internazionali. La presenza di rappresentanti di mercati strategici, per le potenzialità e la capacità di spesa, come Stati Uniti e Arabia Saudita, oltre ai numerosi operatori europei, ci consentono senz’altro di creare ulteriori opportunità per le imprese della filiera turistica”. 


“Il Buy Emilia Romagna – afferma il Direttore Regionale di Confcommercio Emilia Romagna Pietro Fantini – si conferma uno strumento per fare rete e aggregare l’offerta turistica dell’Emilia Romagna sui mercati esteri. L’obiettivo è quello di consolidare il mercato domestico europeo e, in collaborazione con i grandi vettori aerei (Emirates per il volo da Dubai-Bologna e American Airlines per il nuovo collegamento da Filadelfia a Bologna), sostenere i flussi turistici di lungo raggio ad alta capacità di spesa”. 

Dopo la conclusione del Workshop il Buy Emilia Romagna terminerà con “Bologna experience”, un ventaglio di proposte per i buyer fra shopping trainer, city sigthseeing e hotel inspections.

Dalla prima edizione ad oggi hanno preso parte al Buy Emilia Romagna oltre 3.000 buyer internazionali e più di 2.500 operatori turistici regionali che hanno reso possibile oltre 50.000 incontri d’affari. In questi anni sono stati organizzati, con i buyer presenti nelle diverse edizioni, oltre 250 educational tour che hanno fatto conoscere tutte le eccellenze turistiche emiliano romagnole.

Receive more stories like this in your inbox