Agosto resta il mese preferito per le vacanze degli italiani e i turisti Usa raggiungono i 2,6 milioni di arrivi

Agosto resta il mese preferito per le vacanze degli italiani e i turisti Usa raggiungono i 2,6 milioni di arrivi

Agosto si conferma il mese leader delle ferie italiane, con il 57,6% dei connazionali che lo scelgono per le vacanze principali, anche se si registra un calo rispetto allo scorso anno (60,3%), a tutto vantaggio del mese di luglio, che ha fatto registrare uno stimato 18,4% di presenze, rispetto al 12,5% del 2018.

Risulta complessivamente in lieve aumento il numero degli italiani che hanno trascorso o trascorreranno una vacanza fuori casa durante il periodo estivo tra giugno e settembre, dormendo almeno una notte fuori casa. Nel complesso, l’incremento rispetto all’estate 2018 è pari al +0,3%. Circa il 57,1% della popolazione, pari a 34,6 milioni di persone, tra maggiorenni (26,0 milioni) e minorenni (8,6 milioni), ha già fatto una vacanza nel mese di giugno o si appresta a farla nei mesi di luglio, agosto e di settembre.

Il 48,8% degli italiani ha prenotato o prenoterà l’alloggio per le proprie vacanze rivolgendosi direttamente all'albergo, rispettivamente mediante il sito internet della struttura (24,5%) o contattandola mediante telefono, mail o altro mezzo (24,3%). Il 25,8% sceglierà la struttura utilizzando un portale di prenotazione, mentre il 20,4% si recherà presso l’agenzia di viaggi tradizionale e il 5,7% si rivolgerà a un tour operator.

Se durante l’estate, le imprese italiane del turismo risultano dare lavoro a più di un milione 400mila lavoratori dipendenti, con una quota che supera il 23% del totale delle 1.150mila assunzioni mediamente effettuate dalle imprese di tutti i settori nel medesimo periodo, sono i turisti stranieri coloro che generano più del 51,6 degli arrivi estivi.
La quota di mercato si è sensibilmente ampliata negli ultimi anni (era il 46% nel 2010).

La Germania risulta di gran lunga il nostro principale mercato, con 7,3 milioni di arrivi e 39,2 milioni di presenze durante l’estate, seguita da Stati Uniti (2,6 mln di arrivi e 6,6 mln di presenze) e Francia (2,3 mln di arrivi e 7,9 mln di presenze.
L’indagine, che riguarda tutti i tipi di vacanza, non solo quella in albergo, è stata realizzata da Federalberghi.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Acquistare italiano per sostenere 80mila imprese legate alla moda

Acquistare italiano per sostenere 80mila imprese legate alla moda

Il settore moda rappresenta uno degli assi portanti del sistema economico italiano. Un settore costituito soprattutto da Artigianato e Piccole e...
Devastante l’impatto del Coronavirus sul sistema dell’ospitalità italiana

Devastante l’impatto del Coronavirus sul sistema dell’ospitalità italiana

“L’impatto del Covid-19 sul sistema dell’ospitalità italiana è stato devastante”. Con queste parole, il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca,...
Il Italia il turismo rappresenta il 13% del Pil. Nonostante il Covid c'è desiderio di vacanze: sentiment positivo

Il Italia il turismo rappresenta il 13% del Pil. Nonostante il Covid c'è desiderio di vacanze: sentiment positivo

Prove di ripresa. Il bollettino dell'Enit restituisce una nuova fotografia sul turismo italiano che rappresenta il 13% del Pil. Incrementata la...

Serve un piano Marshall per l’agroalimentare italiano: i prezzi nel carrello salgono ma è crisi nei campi

Aumentano i prezzi alimentari sullo scaffale e spingono il carrello della spesa ma nelle campagne per molti prodotti è crisi per l’effetto congiunto...
L’emergenza Covid19 ha colpito l’intera filiera vitivinicola italiana. Pesa la chiusura di bar, ristoranti e il calo dell’export

L’emergenza Covid19 ha colpito l’intera filiera vitivinicola italiana. Pesa la chiusura di bar, ristoranti e il calo dell’export

L'emergenza Covid19 ha colpito l’intera filiera vitivinicola italiana. Pesa la chiusura di bar, ristoranti e il calo dell’export. Gli italiani che in...

Weekly in Italian

Recent Issues