In memoria di 4 caduti e 15 sopravvissuti abruzzesi che indossarono la divisa a Stelle e Strisce

In memoria di 4 caduti e 15 sopravvissuti abruzzesi che indossarono la divisa a Stelle e Strisce

Antonio Del Sordo fu soldato del 315° Reggimento Fanteria – Compagnia B – 79° Divisione A.E.F., Forza di Spedizione Americana in Europa durante la 1° Guerra Mondiale. Era nato a Canzano (Teramo), il 9 aprile 1892 e vissuto a Giulianova fin dalla tenera età, perché orfano di padre (e fino alla sua emigrazione a Philadelphia con il patrigno Michele Pace) ma morì in un ospedale da campo belga a Tours (Nord-Est – Francia), l’11 ottobre 1918.

Lo hanno ricordato a Giulianova gli eredi con Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon durante una cerimonia solenne e con lo scoprimento di una targa dedicata e posizionata all’interno della cappella di famiglia.

La salma si trova a Giulianova perché la famiglia, su indicazione dell’esercito USA in Europa, diede la disponibilità alla traslazione dal cimitero militare americano in Francia “Oise-Aisne American Cimetery” l’11 luglio 1924 a Giulianova.

Grazie agli organizzatori del XX Festival Bande Internazionali di Giulianova, una delegazione militare della “U.S. Naval Forces Europe – Allied Forces Band USA, ospite d’onore, hanno presenziato con un trombettiere.

La banda degli Stati Uniti Naval Forces Europe (NAVEUR Band) è la componente musicale delle forze navali statunitensi Europa - Forze navali in Africa, un comando subordinato del Comando europeo degli Stati Uniti e del Comando degli Stati Uniti in Africa.

Al termine della scopertura della targa, è stata letta la biografia del soldato Del Sordo, realizzata dal ricercatore storico Walter De Berardinis in collaborazione con il collega Luca Angeli di Pavia. A seguire, lettura e visita di altre due tombe di soldati dell’Esercito USA della 1° G.M. sepolti a Giulianova. La città di Giulianova, nel “Pantheon” dei caduti della 1° Guerra Mondiale, annovera 4 caduti con la divisa USA sul fronte francese: Elia Atriano, Flaviano Di Donato, Antonio Del Sordo e Domenico Faiazza e 15 reduci, sempre con la divisa USA, tornati vivi e poi morti negli USA o in Italia: Pietro De Dominicis, Luigi Leodori, Flaviano Buoni, Nicola Sistilli, Francesco Ettorre, Giuseppe Ettorre, Amilcare Ettorre, Giacinto Paolini, Flaviano Di Cesare, Vincenzo Biondi, Vincenzo Ianni, Ernesto Coticchia, Salvatore Cavalli, Diadoro Tarquini e Luciano Montini. Alcuni di questi soldati erano nati nelle città limitrofe, poi trasferiti con le proprie famiglie a Giulianova in tenera età, per poi emigrare negli USA all’inizio del ‘900.

In memoria di 4 caduti e 15 sopravvissuti abruzzesi che indossarono la divisa a Stelle e Strisce

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Restauri e manutenzione sul Dc9 per non dimenticare Ustica

Restauri e manutenzione sul Dc9 per non dimenticare Ustica

Si è conclusa la seconda tranche di lavori di manutenzione del relitto del Dc9 Itavia di Ustica, ospitato nel Museo per la Memoria della strage a...
Profughi d’Italia. 1943-1955, il dramma dei giuliano-dalmati dalle foibe ai centri di raccolta

Profughi d’Italia. 1943-1955, il dramma dei giuliano-dalmati dalle foibe ai centri di raccolta

Il libro di Petra Di Laghi dal titolo “Profughi d’Italia. 1943-1955, il dramma dei giuliano-dalmati dalle foibe ai centri di raccolta” torna indietro...
In Illinois il 110° anniversario della tragedia mineraria di Cherry: 73 immigrati italiani tra le vittime

In Illinois il 110° anniversario della tragedia mineraria di Cherry: 73 immigrati italiani tra le vittime

Non molti conoscono una delle più gravi catastrofi minerarie accadute nella storia degli Stati Uniti. Parliamo della tragedia mineraria di Cherry,...
Raccolta, digitalizzazione e archiviazione: cresce l'archivio foto-storico del Centro Studi sulle Migrazioni Aletheia

Raccolta, digitalizzazione e archiviazione: cresce l'archivio foto-storico del Centro Studi sulle Migrazioni Aletheia

Continua a crescere l'archivio foto-storico del Centro Studi sulle Migrazioni “Aletheia”. Grazie a un finanziamento della Regione del Veneto, l'...
L'Italia celebra il Giorno dell’Unità Nazionale: alle Forze Armate la riconoscenza del Paese

L'Italia celebra il Giorno dell’Unità Nazionale: alle Forze Armate la riconoscenza del Paese

“Oggi, 4 Novembre, celebriamo il Giorno dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, in questo 2019, anno centenario del decreto che volle una...

Weekly in Italian

Recent Issues