Premio Andrea Parodi, unico contest italiano di world music aperto ad artisti di tutto il mondo

Premio Andrea Parodi, unico contest italiano di world music aperto ad artisti di tutto il mondo

È l'unico concorso italiano di world music ed è arrivato alla dodicesima edizione, acquisendo di anno in anno un prestigio sempre maggiore: è il "Premio Andrea Parodi", organizzato a Cagliari dall'omonima Fondazione con la direzione artistica di Elena Ledda.

La prossima edizione è in programma dal 10 al 12 ottobre, ma già da ora è disponibile su fondazioneandreaparodi.it il nuovo bando, aperto ad artisti di tutto il mondo e con iscrizione come sempre gratuita.
Fra i premi per il vincitore ci sono una serie di concerti e di partecipazioni ad alcuni dei più importanti festival italiani di musica di qualità nelle edizioni del 2020: dallo European Jazz Expo in Sardegna al Folkest in Friuli, dal Negro Festival di Pertosa (SA) al Mei di Faenza e allo stesso Premio Parodi, ma anche in altri eventi che saranno man mano annunciati. Oltre a questo, avrà diritto a una borsa di studio di 2.500 euro. Al vincitore del premio della critica andrà invece la realizzazione professionale del videoclip del brano in concorso, a spese della Fondazione Andrea Parodi.

Le domande di iscrizione dovranno essere inviate entro e non oltre il 31 maggio 2019, tramite il format presente sul sito della Fondazione. Dovranno contenere: 2 brani (2 file mp3, provini o registrazioni live o realizzazioni definitive; indicare con quale dei due brani si intende gareggiare); testi ed eventuali traduzioni in italiano dei due brani; curriculum artistico del concorrente (singolo o gruppo);

Il Premio intende valorizzare le nuove tendenze nell’ambito della musica dei popoli o "world music", ovvero artisti che mescolano la cosiddetta musica folk o etnica con suoni e modelli stilistici di diversa provenienza.
Tra tutte le iscrizioni la Commissione artistica istituita dalla Fondazione selezionerà, in maniera anonima, da otto a dodici finalisti, che si esibiranno a Cagliari al festival "Premio Andrea Parodi", davanti a una Giuria Tecnica (addetti ai lavori, autori, musicisti, poeti, scrittori e cantautori) e a una Giuria Critica (giornalisti). Entrambe le giurie, come negli scorsi anni, saranno composte da autorevoli esponenti del settore.

La manifestazione è nata per omaggiare un grande artista come Andrea Parodi, passato dal pop d'autore con i Tazenda a un percorso solistico di grande valore e di rielaborazione delle radici, grazie al quale è diventato un riferimento internazionale della world music, collaborando fra l'altro con artisti come Al Di Meola e Noa. Le precedenti edizioni sono state vinte: nel 2018 da La Maschera (Campania), nel 2017 da Daniela Pes (Sardegna), nel 2016 dai Pupi di Surfaro (Sicilia), nel 2015 da Giuliano Gabriele Ensemble (Lazio), nel 2014 da Flo (Campania), nel 2013 da Unavantaluna (Sicilia), nel 2012 da Elsa Martin (Friuli), nel 2011 da Elva Lutza (Sardegna), nel 2010 dalla Compagnia Triskele (Sicilia) e nel 2009 da Francesco Sossio (Puglia).

 

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Angelica Volpi, singer dal multiforme ingegno tra Abruzzo e Stati Uniti

Angelica Volpi, singer dal multiforme ingegno tra Abruzzo e Stati Uniti

Angelica Volpi, un’abruzzese eclettica dal multiforme ingegno e con una tenacia che non conosce pause. La musica nelle vene sin da bambina, una...
Senza Rossetto, film ricerca sull'immaginario femminile alla vigilia del voto del '46

Senza Rossetto, film ricerca sull'immaginario femminile alla vigilia del voto del '46

Al via il tour di Senza Rossetto, il film di Silvana Profeta, con il montaggio di Milena Fiore, che indaga attraverso video-testimonianze, girati,...
All the Lovers, Real Lovers, Irregular Lovers, Future Lovers: a Torino il Lovers Film Festival

All the Lovers, Real Lovers, Irregular Lovers, Future Lovers: a Torino il Lovers Film Festival

Dal 24 al 28 aprile a Torino presso la Multisala Cinema Massimo del Museo Nazionale del Cinema torna il più antico festival sui temi LGBTQI (lesbiche...
 Il siciliano Nicola Alaimo è l’esuberante Falstaff , l’ultima opera di Verdi

Il siciliano Nicola Alaimo è l’esuberante Falstaff , l’ultima opera di Verdi

Dire Falstaff e dire Nicola Alaimo è la stessa cosa, tanto al baritono siciliano è connaturata la figura, la mole e il carattere gioioso di questo...
A Roma la prima edizione di Calibro 70, il Festival del cinema poliziesco

A Roma la prima edizione di Calibro 70, il Festival del cinema poliziesco

Dal 20 al 26 febbraio 2019 si terrà a Roma, presso il Cinema Trevi, la prima edizione di Calibro 70 - Festival del cinema poliziesco, organizzato dal...

Weekly in Italian

Recent Issues