Alla scoperta di Roma nel segno del Capodanno cinese

Alla scoperta di Roma nel segno del Capodanno cinese

Il 5 febbraio 2019 si è celebrato il Capodanno Cinese, chiamato anche Festa della Primavera in cui si saluta l’anno trascorso e ci si prepara ad accogliere il nuovo anno che si auspica sia ricco di soddisfazioni, porti fortuna e prosperità. Se Milano si prepara ad accogliere per la prima volta il “MonteNapoleone Chinese New Year”, iniziativa ideata da MonteNapoleone District che prevede la mostra su strada di Liu Bolin lungo via Montenapoleone, una tavola rotonda e iniziative nelle boutique del distretto, Roma non è da meno.

In occasione del Rome Chinese New Year Celebration, alcune boutique del lusso dell’Associazione di via Condotti e del centro storico di Roma rendono omaggio nella speciale festività ai turisti cinesi con attività in store ad hoc e ospitano dal 2 al 10 febbraio le opere del famoso artista cinese Liu Bolin, “The Invisible Man”, in una mostra diffusa da non perdere, realizzata grazie al supporto di Boxart, la galleria di Verona che rappresenta Bolin in Italia.

Via Condotti (Peppino Capuano, Federico Buccellati, Francesco Rogani, Damiani, Bulgari, Carlo Eleuteri, Max Mara, Ermenegildo Zegna, MontBlanc, Battistoni) Via Bocca di Leone (Isaia, Angeletti), Largo Goldoni (Swarovski), Piazza San Lorenzo in Lucina (Bottega veneta, Pomellato, Brooks Brothers), via del Corso (, Grand Hotel Plaza), via Borgognona (Roberto Cavalli, Il Bisonte e Les Copains) e Piazza di Spagna (Missoni, Escada) saranno le aree e le boutique coinvolte, ognuna protagonista di speciali allestimenti e/o “capsule collection” a tema, per celebrare al meglio l’inizio dell’Anno Cinese del Maiale.

Lo shopping, aperto alla clientela internazionale curiosa ed appassionata, si integrerà con i due eventi esclusivi in programma, rispettivamente al Grand Hotel Plaza, incentrato su argomenti tecnici, statistici, comportamentali e funzionali indispensabili per migliorare le performance di vendita e di servizio alla clientela cinese – e alla Galleria Borghese con Liu Bolin in una live performance creata per l’occasione. Attraverso un accurato processo di body painting l’artista mimetizzerà il suo corpo fino a dar luogo ad uno scatto finale che diventerà così opera d’arte, all’interno di una delle sale del museo.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Sulle orme del maestro Giacomo Puccini si scoprono le eccellenze lucchesi,​ da Torre del Lago a Viareggio

Sulle orme del maestro Giacomo Puccini si scoprono le eccellenze lucchesi,​ da Torre del Lago a Viareggio

Un articolato itinerario che ripercorre alcuni passi della vita del celeberrimo compositore Giacomo Puccini può consentire al viaggiatore di...
Parma 2020 celebra il suo Arturo Toscanini, uno dei più grandi direttori d'orchestra di ogni epoca

Parma 2020 celebra il suo Arturo Toscanini, uno dei più grandi direttori d'orchestra di ogni epoca

Per chi nasceva a Parma il destino sembrava già scritto. Nei luoghi che videro nascere il genio di Giuseppe Verdi, la musica era iscritta nel corredo...
Le Croci del Borgo di Montorio nei Frentani

Le Croci del Borgo di Montorio nei Frentani

Le Croci del borgo. Segni di spiritualità. L'origine di questi segni del sacro è medievale e venivano posti all'interno del borgo e fuori dal nucleo...
Passeggiata artistica nella Pinacoteca dei Musei Vaticani

Passeggiata artistica nella Pinacoteca dei Musei Vaticani

Ricercato, sontuoso, indipendente tanto da essere difficilmente inquadrabile nell’ambito della sua epoca, Carlo Crivelli, raffinato pittore veneziano...
La città del buon vivere sul confine tra Emilia e Romagna: eccoci a Castel San Pietro Terme

La città del buon vivere sul confine tra Emilia e Romagna: eccoci a Castel San Pietro Terme

Emilia-Romagna, una regione, due anime e un trattino che le separa, in cui si trova tutto un mondo. Molta gente distingue con difficoltà tra emiliani...

Weekly in Italian

Recent Issues