Milano ha la migliore qualità di vita in Italia

Milano ha la migliore qualità di vita in Italia

Per la prima volta il capoluogo lombardo si piazza sul gradino più alto del podio, davanti a Bolzano e Aosta: Milano è la provincia italiana in cui si vive meglio.
A stabilirlo l’annuale classifica sulla “Qualità della vita” stilata dal quotidiano finanziario Sole24Ore e arrivata alla sua 29° edizione. L’indagine scatta una fotografia delle città italiane: 107 le province analizzate rispetto alle 110 dello scorso anno. Sei le macro aree tematiche esaminate: Ricchezza e consumi, Affari e lavoro, Ambiente e servizi, Giustizia e sicurezza, Demografia e società, Cultura e tempo libero.

Milano festeggia per la prima volta il record, dopo averlo sfiorato per quattro volte. La città si era fermata al secondo posto nel 2003 e 2004 e poi nel 2015 e nel 2016. Lo scettro è stato garantito da 7 valori (sui 42 totali analizzati) per i quali Milano si è piazzata tra le prime tre.

Al secondo posto c'è Bolzano, in risalita dalla quarta posizione del 2017, e al terzo Aosta, in discesa di un posto rispetto allo scorso anno. Fanalino di coda, per la quarta volta in 29 edizioni, c'è Vibo Valentia in Calabria, preceduta dalle pugliesi Foggia e Taranto, in penultima e terzultima posizione.

Emerge, ancora una volta, un forte divario tra Nord e Sud. Nella top ten la città più ‘meridionale’ è Bologna. Per incontrare una provincia del Sud bisogna aspettare Ragusa, al 73° posto.
Roma si piazza al 21° posto, in linea con l'anno precedente quando era al 24° posto. Tra le altre grandi città, più a sud spicca la risalita di Napoli che conquista 13 posizioni. Migliorano anche Venezia, Torino, Catania, Bari e Bologna, in controtendenza solo Genova e Firenze che perdono rispettivamente otto e dieci posizioni.

Più in generale è il Triveneto a popolare le prime trenta posizioni. Solo Venezia e Rovigo si piazzano poco dopo, rispettivamente al 34° e al 58° posto.
Tra i cali più marcati quelli di Verbano Cusio Ossola, che scende di 41 posizioni, e Livorno, sotto di 20 posizioni, entrambe penalizzate dal “calo demografico” misurato con l’indice di vecchiaia e con il tasso di natalità.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Al via la Fase 2 di convivenza con il Covid-19 ma ‘se ami l’Italia, mantieni le distanze’

Al via la Fase 2 di convivenza con il Covid-19 ma ‘se ami l’Italia, mantieni le distanze’

Si allentano le restrizioni previste dal Governo nella “Fase 2” che corrisponde a un lento e graduale ritorno alla vita produttiva e sociale. Nessun...
I mercato americano rimane un riferimento imprescindibile per la ripresa economica italiana

I mercato americano rimane un riferimento imprescindibile per la ripresa economica italiana

L’Ambasciata d’Italia a Washington ha organizzato una riunione virtuale con i vertici delle principali aziende italiane per investimenti e fatturato...
Mattarella: 'Per ripartire dopo il Covid all'Italia servono i sogni del cinema'

Mattarella: 'Per ripartire dopo il Covid all'Italia servono i sogni del cinema'

“Per ricostruire il nostro Paese dopo la drammatica epidemia sarà necessario recuperare ispirazioni e, quindi, tornare a sognare e a far sognare. E...
Covid19 e Festa del Lavoro: 'Attraversiamo un passaggio d’epoca pieno di difficoltà. Riusciremo a superarle'

Covid19 e Festa del Lavoro: 'Attraversiamo un passaggio d’epoca pieno di difficoltà. Riusciremo a superarle'

"Viviamo questo Primo maggio con il pensiero all’Italia che vuole costruire il suo domani. Non ci può essere Repubblica senza lavoro, come afferma...
 v

Dal 4 maggio al via la Fase 2: prime riaperture ma ‘se ami l’Italia, mantieni le distanze’

Si allentano le restrizioni previste dal Governo nella cosiddetta “Fase 2” che inizierà dal 4 maggio. Nessun liberi tutti e poche aperture agli...

Weekly in Italian

Recent Issues