Lisippo presto in Italia dal Getty Museum. L'Italia lavora per la restituzione delle opere d’arte trafugate

Lisippo presto in Italia dal Getty Museum. L'Italia lavora per la restituzione delle opere d’arte trafugate

Il Lisippo, la statua di bronzo ripescata casualmente al largo di Fano il 14 agosto 1964, da un peschereccio italiano, fu acquistato dal Getty Museum di Malibù nel 1977 per una cifra vicina ai 4 milioni di dollari. Oggi è uno dei tanti capolavori che arricchiscono le collezioni del museo californiano ma anche una delle più famose opere contese di cui l'Italia chiede la restituzione.

Lo scorso 3 dicembre la Corte di Cassazione ha respinto integralmente il ricorso dei legali del museo statunitense contro la decisione presa a giugno dal Giudice per le indagini preliminari di Pesaro, Giacomo Gasparini, di confiscare il bronzo.

Alberto Bonisoli, ministro dei Beni culturali, ha presieduto il comitato per il recupero e la restituzione dei beni culturali, convocato in via straordinaria, per fare il punto sulla restituzione delle opere d’arte trafugate che appartengono all’Italia.

"Oggi sono molto contento”, ha dichiarato il Ministro Bonisoli. “Abbiamo portato questo progetto di diplomazia culturale a un altro livello. Il primo concreto risultato è che abbiamo trovato un livello di dialogo molto attivo e anche molto collaborativo con altre amministrazioni dello Stato. Una prima occasione – ha proseguito il Ministro - riguarda il “vaso di fiori” di van Huysum. Noi daremo il quadro completo dal punto di vista normativo e giuridico ai nostri colleghi della Farnesina e poi saranno loro, assieme alle controparti della Repubblica Federale Tedesca a trovare una soluzione che dovrebbe arrivare in tempi abbastanza brevi.

L’ultimo risultato - ha detto ancora il ministro - è per la statua di Lisippo, che in questo momento si trova all’estero ma è stata esportata in modo improprio e, secondo la nostra legislazione, deve ritornare allo Stato italiano. Quello che oggi abbiamo deciso è che chiederemo ai musei italiani una mappatura e di segnalarci tutte le attività di collaborazione con il Getty in modo da avere il quadro completo e, in base a questo, poi decidere come ragionare su soluzioni che possono essere accettabili ad entrambe le parti”.

Durante la riunione si è convenuto ampliare il comitato alla partecipazione permanente di rappresentanti del Ministero degli Esteri e del Ministero della Giustizia, amministrazioni dello Stato determinanti per favorire il raggiungimento di importanti risultati nel settore della diplomazia culturale.

 

 

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Al via la Fase 2 di convivenza con il Covid-19 ma ‘se ami l’Italia, mantieni le distanze’

Al via la Fase 2 di convivenza con il Covid-19 ma ‘se ami l’Italia, mantieni le distanze’

Si allentano le restrizioni previste dal Governo nella “Fase 2” che corrisponde a un lento e graduale ritorno alla vita produttiva e sociale. Nessun...
I mercato americano rimane un riferimento imprescindibile per la ripresa economica italiana

I mercato americano rimane un riferimento imprescindibile per la ripresa economica italiana

L’Ambasciata d’Italia a Washington ha organizzato una riunione virtuale con i vertici delle principali aziende italiane per investimenti e fatturato...
Mattarella: 'Per ripartire dopo il Covid all'Italia servono i sogni del cinema'

Mattarella: 'Per ripartire dopo il Covid all'Italia servono i sogni del cinema'

“Per ricostruire il nostro Paese dopo la drammatica epidemia sarà necessario recuperare ispirazioni e, quindi, tornare a sognare e a far sognare. E...
Covid19 e Festa del Lavoro: 'Attraversiamo un passaggio d’epoca pieno di difficoltà. Riusciremo a superarle'

Covid19 e Festa del Lavoro: 'Attraversiamo un passaggio d’epoca pieno di difficoltà. Riusciremo a superarle'

"Viviamo questo Primo maggio con il pensiero all’Italia che vuole costruire il suo domani. Non ci può essere Repubblica senza lavoro, come afferma...
 v

Dal 4 maggio al via la Fase 2: prime riaperture ma ‘se ami l’Italia, mantieni le distanze’

Si allentano le restrizioni previste dal Governo nella cosiddetta “Fase 2” che inizierà dal 4 maggio. Nessun liberi tutti e poche aperture agli...

Weekly in Italian

Recent Issues