L’eccellenza della moda italiana alla Vancouver Fashion Week

L’eccellenza della moda italiana alla Vancouver Fashion Week

Nell’ambito della Vancouver Fashion Week, in una prospettiva di valorizzazione della tradizione ed eccellenza della moda italiana, si è svolta "Moda! Italy on the Catwalk", iniziativa promossa dal Consolato Generale d’Italia a Vancouver in collaborazione con la Camera di Commercio italiana in Canada Ovest. 

Il Consolato Generale d’Italia in Vancouver, nell’ambito del piano di "Valorizzazione dell’immagine dell’Italia all’estero" e grazie alla collaborazione e supporto della Camera di Commercio Italiana in Canada Ovest, ha coordinato la presenza di una qualificata delegazione italiana alla Vancouver Fashion Week. 

La partecipazione italiana, denominata "MODA! Italy on the Catwalk", si è caratterizzata per la presenza di ben sei stilisti a rappresentare il panorama della moda italiana: Arianna Bonifazi, Gaoming Chen, He Yan e Yeqi Tang, studenti della NABA di Milano, guidati ed accompagnati da Nicoletta Morozzi, fashion project dell’Area di Fashion Design presso NABA e promotrice di progetti di Do-knityourself che hanno portato alla realizzazione di mostre all’Atelier Muji di Tokyo e alla triennale di Milano; Elena Pignata per Ombra di Foglia, il cui Atelier nasce a Torino nel 2006 dopo un percorso formativo accademico, pratico e lavorativo in diverse importanti realtà del settore tanto in Italia quanto all’estero; Giulia Soldà per Maatroom, brand nato a Torino nel 2016, che si caratterizza per una ricerca stilistica meticolosa e per una particolare attenzione al Made in Italy. 

All’evento hanno partecipato più di 300 persone, esponenti dell’ambiente della moda canadese ed internazionale, che, oltre a poter osservare le creazioni italiane sfilare sulla passerella, hanno potuto gustare prodotti locali nella reception immediatamente successiva alla sfilata. 

Successivamente si è tenuto il workshop di Nicolette Morozzi "Fashion is a Language. Making Fashion at NABA", a cui hanno partecipato più di 25 persone, presso la Simon Fraser University di Vancouver. 

Punto fondamentale dell’iniziativa sono stati gli incontri B2B tra NABA, i designers e gli attori locali (Visual College of Art and Design, Vancouver Community College, Emily Carr University of Art + Design, John Casablancas Institute), incontri che potranno costituire la base per future collaborazioni tra Italia e British Columbia nel settore moda. 

Questi incontri sono stati organizzati in collaborazione con la Camera di Commercio italiana in Canada ovest e si sono svolti durante i diversi giorni di permanenza degli stilisti a Vancouver. 

Moda e Design sono solo due dei settori d’eccellenza che il Bel Paese vanta ed essere riusciti a ritagliare uno spazio interamente dedicato alla moda italiana all’interno di un importante evento quale la Vancouver Fashion Week rappresenta un punto di partenza di successo da cui il Consolato Generale d’Italia in Vancouver e la Camera di Commercio italiana in Canada Ovest sperano di poter muovere nuovamente in futuro.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Salvi olio, pasta e vino: gli Usa (principale mercato extraUe) non inaspriranno i dazi sull’agroalimentare made in Italy

Salvi olio, pasta e vino: gli Usa (principale mercato extraUe) non inaspriranno i dazi sull’agroalimentare made in Italy

Olio, pasta e vino non saranno penalizzati dalla revisione delle liste di merci Ue colpite dai dazi Usa. Il dipartimento del Commercio Statunitense...
Resta il pericolo dazi ma il mercato Usa è necessario, strategico e non sostituibile per l'export italiano

Resta il pericolo dazi ma il mercato Usa è necessario, strategico e non sostituibile per l'export italiano

L’Italia esce indenne dall’ultimo giro di valzer sui dazi: nessun nuovo prodotto Made in Italy entra nella lista rivista di quelli soggetti a nuove...
Nonostante l'incognita dazi Usa, la produzione dei vini certificati Doc e Docg della Toscana vola sui mercati esteri

Nonostante l'incognita dazi Usa, la produzione dei vini certificati Doc e Docg della Toscana vola sui mercati esteri

Oltre il 50% della produzione certificata DOC e DOCG della Toscana vola sui mercati esteri, rappresentando circa il 19% del totale export di vini DOP...
Nel carrello della spesa delle famiglie italiane sempre più Asiago Dop

Nel carrello della spesa delle famiglie italiane sempre più Asiago Dop

La diffusione del coronavirus espone l’economia mondiale e quella italiana ad un crescente rischio di rallentamento. La Cina, dopo Stati Uniti e...
Profondo rosso per l'export dei vini italiani (-7%) a causa dei Dazi Usa

Profondo rosso per l'export dei vini italiani (-7%) a causa dei Dazi Usa

I dazi statunitensi mettono nel caos l’export del vino. E a farne le spese, a dicembre, non sono solo i Paesi penalizzati in dogana ma anche l’Italia...

Weekly in Italian

Recent Issues