Dagli Usa per la 58° edizione del Salone Nautico Internazionale di Genova

Dagli Usa per la 58° edizione del Salone Nautico Internazionale di Genova

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Genova in occasione del 58° Salone nautico.

 

È stata inaugurata la 58° edizione del Salone Nautico Internazionale di Genova. Il Salone, promosso da Ucina Confindustria Nautica, rappresenta il principale evento espositivo italiano dedicato alla nautica da diporto e anche in questa edizione prosegue il suo piano di rilancio, volto a dare respiro e dimensione internazionale all'appuntamento annuale che costituisce il momento di massima valorizzazione della nautica italiana.

Presente all’inaugurazione, da primo presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che ha approfittato dell’occasione per sottolineare il sostegno alla città e alle famiglie delle vittime e degli sfollati del ponte crollato a Genova.

Anche per quest'anno, l'Agenzia ICE ha organizzato una serie di iniziative promozionali d'intesa e in collaborazione con UCINA Confindustria Nautica. Fra le azioni in programma una missione incoming e una campagna di comunicazione e di supporto volte a favorire la partecipazione alla manifestazione genovese di operatori e di giornalisti stranieri qualificati provenienti dai mercati di maggiore interesse per il settore.

Previsti inoltre 513 incontri b2b volti a incrementare le opportunità di business per le aziende italiane espositrici e, più in generale, a contribuire al rafforzamento dell'immagine e del posizionamento internazionale del Salone, a beneficio di tutta la nostra industria nautica e delle relative esportazioni nel settore.

Per questa edizione l’Ice ha organizzato la missione di una folta delegazione estera composta da 40 giornalisti e 60 buyer provenienti da 29 Paesi: Argentina, Australia, Austria, Brasile, China, Croazia, EAU, Francia, Germania, Hong Kong, Indonesia, Libano, Malesia, Montenegro, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan, Tunisia, Turchia, Ucraina e USA. L'iniziativa ha visto il coinvolgimento di altrettanti uffici della rete estera dell'Agenzia che, in sinergia con UCINA, hanno curato la selezione e la scelta dei contatti con gli operatori e con i giornalisti stranieri di settore.

Gli operatori esteri seguiranno durante i giorni del Salone una fitta agenda di incontri bilaterali predisposta dall'Agenzia ICE e UCINA attraverso attività di match making sulla base dei profili aziendali e delle preferenze espresse dai circa 50 espositori italiani che hanno aderito all'iniziativa.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Salvi olio, pasta e vino: gli Usa (principale mercato extraUe) non inaspriranno i dazi sull’agroalimentare made in Italy

Salvi olio, pasta e vino: gli Usa (principale mercato extraUe) non inaspriranno i dazi sull’agroalimentare made in Italy

Olio, pasta e vino non saranno penalizzati dalla revisione delle liste di merci Ue colpite dai dazi Usa. Il dipartimento del Commercio Statunitense...
Resta il pericolo dazi ma il mercato Usa è necessario, strategico e non sostituibile per l'export italiano

Resta il pericolo dazi ma il mercato Usa è necessario, strategico e non sostituibile per l'export italiano

L’Italia esce indenne dall’ultimo giro di valzer sui dazi: nessun nuovo prodotto Made in Italy entra nella lista rivista di quelli soggetti a nuove...
Nonostante l'incognita dazi Usa, la produzione dei vini certificati Doc e Docg della Toscana vola sui mercati esteri

Nonostante l'incognita dazi Usa, la produzione dei vini certificati Doc e Docg della Toscana vola sui mercati esteri

Oltre il 50% della produzione certificata DOC e DOCG della Toscana vola sui mercati esteri, rappresentando circa il 19% del totale export di vini DOP...
Nel carrello della spesa delle famiglie italiane sempre più Asiago Dop

Nel carrello della spesa delle famiglie italiane sempre più Asiago Dop

La diffusione del coronavirus espone l’economia mondiale e quella italiana ad un crescente rischio di rallentamento. La Cina, dopo Stati Uniti e...
Profondo rosso per l'export dei vini italiani (-7%) a causa dei Dazi Usa

Profondo rosso per l'export dei vini italiani (-7%) a causa dei Dazi Usa

I dazi statunitensi mettono nel caos l’export del vino. E a farne le spese, a dicembre, non sono solo i Paesi penalizzati in dogana ma anche l’Italia...

Weekly in Italian

Recent Issues