Dreamers.1968: come eravamo e come saremo?

Dreamers.1968: come eravamo e come saremo?

Cosa resta del Sessantotto? Chi erano e cosa hanno lasciato Martin Luther King, Robert Kennedy, Jim Morrison, Pierpaolo Pasolini, Adriano Celentano, Patty Pravo, Federico Fellini, Alberto Sordi, Giacinto Facchetti, Gianni Rivera, Domenico Modugno, Nino Benvenuti?

Un viaggio nel tempo fra 178 immagini, tra le quali più di 60 inedite; 19 archivi setacciati in Italia e all’estero; 15 filmati originali che ricostruiscono più di 210 minuti della nostra storia di cui 12 minuti inediti; 40 prime pagine di quotidiani e riviste riprese dalle più importanti testate nazionali; e inoltre una ricercata selezione di memorabilia: un juke boxe, un ciclostile, una macchina da scrivere Valentine, la Coppa originale vinta dalla Nazionale italiana ai Campionati Europei, la maglia della nazionale italiana indossata da Tarcisio Burgnich durante la finale con la Jugoslavia, la fiaccola delle Olimpiadi di Città del Messico.

E’ “Dreamers. 1968: come eravamo, come saremo”. In occasione del 50° anniversario del 1968, AGI Agenzia Italia ricostruisce l’archivio storico di quell’anno, recuperando il patrimonio di tutte le storiche agenzie italiane e internazionali, organizzando questa affascinante mostra fotografica e multimediale che sarà allestita al Museo di Roma in Trastevere fino al 2 settembre 2018.

L’iniziativa nasce da un’idea di Riccardo Luna, direttore AGI e curata a quattro mani con Marco Pratellesi, condirettore dell’agenzia, e intende delineare un vero e proprio percorso nell’Italia del periodo: un racconto per immagini e video del Paese di quegli anni per rivivere, ricordare e ristudiare quella storia. Da qui, AGI ha ricreato un archivio storico quanto più completo del ’68 attraverso le immagini simbolo dell’epoca. Non solo occupazioni e studenti, ma anche e soprattutto la dolce vita, la vittoria dei campionati europei di calcio e le altre imprese sportive, il cinema, la vita quotidiana, la musica, la tecnologia e la moda.

Tutti questi temi verranno raccontati attraverso la cronaca, gli usi, i costumi e le tradizioni in diverse sezioni tematiche, dando vita e facendo immergere il pubblico in questo lungo e intenso racconto nell’Italia del ’68.

 

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

L'Infinito Leopardi: patrimonio di poesia, arte e cultura italiana sempre attuali 200 anni dopo

L'Infinito Leopardi: patrimonio di poesia, arte e cultura italiana sempre attuali 200 anni dopo

Poesia e arte insieme per le celebrazioni del bicentenario dalla stesura de L’Infinito: un evento lungo un anno tra mostre, spettacoli, conferenze,...
"Diaspore Italiane – Italy in Movement": call for papers e simposio a Genova

"Diaspore Italiane – Italy in Movement": call for papers e simposio a Genova

Giunge al terzo ed ultimo appuntamento la conferenza internazionale "Diaspore Italiane – Italy in Movement". Dopo Melbourne nell’aprile 2018 e New...
La Grande Guerra di Armando Diaz

La Grande Guerra di Armando Diaz

Richiamando già dalle prime pagine le osservazioni e i testi di Marc Bloch sulla comunicazione, Antonio Iannamorelli in “Caporetto Management” (...
Viaggio nei sentimenti dell'emigrazione

Viaggio nei sentimenti dell'emigrazione

Giovani liceali di Sulmona recuperano dai cassetti, dai comò dei nonni e dalle impolverate scatole in cantina, centinaia di lettere e foto che...
Il contributo dimenticato dell'emigrazione ciociara all'estero

Il contributo dimenticato dell'emigrazione ciociara all'estero

L’immensa emigrazione italiana nel mondo nell’arco di circa venticinque anni, a partire dalla seconda metà del 1800, ha più che dimezzato la...

Weekly in Italian

Recent Issues