Il design e il sistema territoriale del Trentino alla Icff 2018 di New York

Il design e il sistema territoriale del Trentino alla Icff 2018 di New York

Cresce la presenza del Trentino a New York. Sei aziende manifatturiere della provincia di Trento, assieme a Trentino sviluppo e sotto l'egida dell’Agenzia Ice, hanno partecipato alla ICFF, una delle più importanti fiere mondiali del design di interni e del mobile, a cui hanno preso parte quest’anno oltre 36.000 fra produttori, architetti ed esperti, distributori e grossisti. Tre delle aziende in questione operano nel settore dei divani e imbottiti, Molinari living (Tione), Falc Salotti (Comano), Gyform (Vigo Rendena); Pietra Dolomia (Moena) è attiva invece nel campo dei prodotti di design in pietra; Officina del Design (Cles), in quello della architettura metallica per scale, soprattutto elicoidali; infine Anima Contemporanea (Roncegno), che con un prodotto di design della sua linea Ercole, una lampada ad olio, si è aggiudicata proprio il primo premio della fiera newyorkese relativo alla sezione “Accessori decorativi”. 

Dopo la giornata di promozione integrata del sistema trentino promossa la scorsa settimana dalla Provincia autonoma di Trento, dall'Istituto Trento Doc e da Trentino Marketing, con il supporto del Consolato italiano a New York e di Enit, centrata soprattutto sulla filiera vinicola e su quella turistica, il Trentino è tornato a proporsi della Grande Mela. 

Allo Javits Center, avveniristico spazio espositivo di Manhattan, affacciato sul fiume Hudson, l’Italia era presente con un cluster di aziende riunite sotto la sigla “Italian interiors-the Art of Italian Design”, con il patrocinio del Ministero allo sviluppo economico.

“La specificità del Trentino – ha sottolineato Mauro Casotto, direttore di Trentino Sviluppo – è che siamo gli unici ad essere presenti come sistema territoriale. Le altre aziende italiane, ovviamente tutte eccellenti nel loro mercato di riferimento, non si presentano anche come parte di una rete di livello regionale. All’ICE il modello trentino, basato su una forte cooperazione pubblico-privata, che non si esaurisce nel momento fieristico ma che continua nel tempo, piace: il Trentino si è proposto infatti come sistema anche in altre occasioni, come ad esempio la fiera Innoprom di Ekaterinburg, dedicata al settore meccanica e meccatronica. A settembre, sempre assieme a ICE, torneremo a New York, allo shop Eataly Flatiron, per una promozione integrata che partendo dalle eccellenze agroalimentari del nostro territorio toccherà anche l'ambito turistico e il manifatturiero ed auspicabilmente anche alcune aziende presenti in questa quattro giorni dell’ICFF. Il cammino, insomma, continua”.

Per quanto riguarda “Anima Contemporanea”, che a New York si è aggiudicata un importante riconoscimento, si tratta di un'azienda con sede a Roncegno che produce accessori e arredi per la casa in legno e vetro, usando tecniche tradizionali con un approccio moderno ed aggiornato. 

La società è nata nel 1958, dedicandosi al settore dell’arredo sacro. Nel tempo ha diversificato la sua produzione, e recentemente ha lanciato un nuovo brand, Ercole, che racchiude la sua produzione di vasi, lampade ad olio, candelabri e forniture per la casa. Proprio la linea delle lampade ad olio ha consentito alla titolare, Laura Ercole, di aggiudicarsi l'ambito riconoscimento.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Salvi olio, pasta e vino: gli Usa (principale mercato extraUe) non inaspriranno i dazi sull’agroalimentare made in Italy

Salvi olio, pasta e vino: gli Usa (principale mercato extraUe) non inaspriranno i dazi sull’agroalimentare made in Italy

Olio, pasta e vino non saranno penalizzati dalla revisione delle liste di merci Ue colpite dai dazi Usa. Il dipartimento del Commercio Statunitense...
Resta il pericolo dazi ma il mercato Usa è necessario, strategico e non sostituibile per l'export italiano

Resta il pericolo dazi ma il mercato Usa è necessario, strategico e non sostituibile per l'export italiano

L’Italia esce indenne dall’ultimo giro di valzer sui dazi: nessun nuovo prodotto Made in Italy entra nella lista rivista di quelli soggetti a nuove...
Nonostante l'incognita dazi Usa, la produzione dei vini certificati Doc e Docg della Toscana vola sui mercati esteri

Nonostante l'incognita dazi Usa, la produzione dei vini certificati Doc e Docg della Toscana vola sui mercati esteri

Oltre il 50% della produzione certificata DOC e DOCG della Toscana vola sui mercati esteri, rappresentando circa il 19% del totale export di vini DOP...
Nel carrello della spesa delle famiglie italiane sempre più Asiago Dop

Nel carrello della spesa delle famiglie italiane sempre più Asiago Dop

La diffusione del coronavirus espone l’economia mondiale e quella italiana ad un crescente rischio di rallentamento. La Cina, dopo Stati Uniti e...
Profondo rosso per l'export dei vini italiani (-7%) a causa dei Dazi Usa

Profondo rosso per l'export dei vini italiani (-7%) a causa dei Dazi Usa

I dazi statunitensi mettono nel caos l’export del vino. E a farne le spese, a dicembre, non sono solo i Paesi penalizzati in dogana ma anche l’Italia...

Weekly in Italian

Recent Issues