L'export dei prodotti agroalimentari italiani negli Stati Uniti nel 2017 ha raggiunto quota 4 miliardi di euro (+5% su 2016)

L'export dei prodotti agroalimentari italiani negli Stati Uniti nel 2017 ha raggiunto quota 4 miliardi di euro (+5% su 2016)

Nell'ambito delle attività a supporto dei processi di internazionalizzazione delle cooperative associate, l'Ufficio per le Politiche di Internazionalizzazione e Mercati di Confcooperative, in collaborazione con l'ICE Agenzia, ha organizzato una tre giorni di incontri B2B, seminari informativi e visite aziendali dedicata agli Stati Uniti.

L’iniziativa ha visto l'organizzazione di oltre 200 incontri tra le 45 cooperative provenienti da 14 regioni d’Italia e leader in filiere molte orientate all’export quali vino, formaggi, carni e ortofrutta e 16 buyer statunitensi tra importatori e distributori di Independent Store e Food Service selezionati dall’Ufficio dell’ICE Agenzia di New York, tra i quali Fairway Market, Atlanta Improvement Company e Eat Prime Foods.

Molto apprezzati anche i momenti di approfondimento sugli ultimi trend di consumo ed i nuovi possibili scenari che potrebbero verificarsi nel caso di una escalation della politica protezionista del Presidente Trump, realizzati grazie alla presenza di esperti Trade Analyst arrivati dagli Usa.

Secondo quanto elaborato dall’Ufficio Internazionalizzazione e Mercati di Confcooperative su dati ISTAT e ISMEA, l’export dei prodotti agroalimentari italiani negli Stati Uniti nel 2017 ha raggiunto quota 4 miliardi di euro (+5% su 2016), di cui il 35% proveniente dal settore vitivinicolo (1,4 miliardi di euro), il 13% dall’olio d’oliva (530 milioni), il 7% da formaggi e latticini (290 milioni di euro), il 7% dalla pasta (273 milioni di euro) e dal 6% dall’ortofrutta trasformata (206 milioni di euro), facendo registrare, nel periodo compreso tra il 2014 ed il 2017, un incremento di circa 1 miliardo di euro (+33%), pari al 10% del valore delle esportazioni agroalimentari complessive al 2017.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Blockchain per la tracciabilità del Made in Italy

Blockchain per la tracciabilità del Made in Italy

Difesa dell’eccellenza dei nostri prodotti sui mercati internazionali, lotta alla contraffazione e sostegno alla competitività delle imprese...
World Cheese Awards per Asiago Dop, l'eccellenza veneta dei formaggi

World Cheese Awards per Asiago Dop, l'eccellenza veneta dei formaggi

Pioggia di premi per Asiago DOP che, da Caseus Veneti, la rassegna delle eccellenze venete dei formaggi, al World Cheese Awards, la più grande...
Il panettone è italiano: campagna a difesa del made in Italy

Il panettone è italiano: campagna a difesa del made in Italy

Nasce dalla volontà di valorizzare il più celebre lievitato Made in Italy, simbolo dell'eccellenza gastronomica del Belpaese, apprezzato e imitato in...
Il mercato mondiale della fragola si incontra a Rimini. In Italia dominano Campania e Basilicata

Il mercato mondiale della fragola si incontra a Rimini. In Italia dominano Campania e Basilicata

Si svolgerà a Rimini dal 2 al 6 maggio 2020 la IX edizione del Simposio internazionale sulla fragola, organizzato dall’Università Politecnica delle...
Il made in Italy si tutela anche con il Bollino Blu al gelato

Il made in Italy si tutela anche con il Bollino Blu al gelato

Bollino blu al gelato made in Italy e stop al gelato italiano che di italiano non ha nulla. Questo l'obiettivo del marchio di qualità Ospitalità...

Weekly in Italian

Recent Issues