Coast to coast Usa per celebrare la ricerca scientifica italiana

Coast to coast Usa per celebrare la ricerca scientifica italiana

Gli “expat” della ricerca italiana oltre l’Atlantico hanno celebrato il loro lavoro con eventi aperti al pubblico, nelle Ambasciate a Washington e Pechino, nei Consolati e negli Istituti italiani di cultura di New York, Los Angeles e San Francisco. È in questo modo che ISSNAF, la fondazione che riunisce 4.000 scienziati italiani che lavorano e studiano fra Stati Uniti e Canada, ha interpretato la Giornata della Ricerca italiana nel mondo, istituita ogni 15 aprile, a partire da quest’anno, dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca.

Creare ponti fra Italia e Nord America è l’obiettivo con cui ISSNAF, presieduta da Vito M. Campese, è nata nel 2008. Una funzione sempre più strategica se si guardano agli ultimi dati della National Science Foundation (NSF) secondo cui i ricercatori italiani negli Stati Uniti sono oltre 15mila, e il numero dei docenti italiani nelle Università americane ha visto un incremento di oltre il 6% l’anno negli ultimi dieci anni (fonte OCSE).

Due eventi co-promossi da ISSNAF hanno già celebrato la Giornata nei giorni scorsi:  all’Ambasciata d’Italia a Washington con l’incontro “Bridging Italy and the US through science” e all’Ambasciata italiana a Pechino con “La ricerca italiana incontra la Cina”, evento organizzato con AAIIC - Associazione degli accademici italiani in Cina.

In programma altri quattro appuntamenti, in un coast-to-coast dall’Atlantico al Pacifico. A New York l’Istituto Italiano di Cultura promuove nella propria sede, in collaborazione con l’ISSNAF e il Chapter New York, una doppia occasione di dibattito: “Il James Webb Space Telescope: nuovi orizzonti nel campo della scienza e della tecnologia” con protagonista l’ingegnere spaziale Giuseppe Cataldo, impegnato nel progetto del James Webb Space Telescope e che lavora per il programma di sviluppo tecnologico della NASA. Secondo incontro: “Precision medicine for brain tumors”, a cura di Anna Lasorella, professoressa di Patologia e Biologia cellulare e Pediatria, e Antonio Iavarone, professore di Patologia e Biologia cellulare e Neurologia, entrambi all’Institute for Cancer Genetics al Columbia University Medical Center.

ALos Angeles, ospite dell’Istituto Italiano di Cultura Emiliana Borrelli, professoressa di Microbiologia e Genetica Molecolare alla UC Irvine School of Medicine. Borrelli, per illustrare i suoi lavori e la sua attività di ricerca, con la quale ha ottenuto riconoscimenti internazionali e prestigiosi premi, verrà omaggiata con l'IIC Los Angeles Creativity Award. L'evento è organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con UC Irvine e ISSNAF.

Restando sulla West Coast, a San Francisco è la volta dell’evento “Fermi's Legacy: from La Sapienza to the Bay Area” all’Istituto Italiano di Cultura. Un evento che celebra quattro scienziati italiani esponenti di primo piano della Fermi School: Cesare Galtieri, Lina Galtieri, Claudio Pellegrini e Massimo Placidi. L’incontro è organizzato dal Consolato generale d’Italia a San Francisco, dall’Istituto Italiano di Cultura e dal Bay Area Chapter di ISSNAF.

Fondata nel 2008 sotto gli auspici dell’Ambasciata Italiana negli Stati Uniti su iniziativa di 36 noti scienziati ed accademici, tra cui 4 Premi Nobel, ISSNAF (Italian Scientists and Scholars of North America Foundation) è un’organizzazione no-profit, la cui missione è quella di promuovere la cooperazione in ambito scientifico, accademico e tecnologico tra ricercatori e studiosi italiani che operano in Nord America ed il mondo della ricerca in Italia.

Con un network di oltre 4.000 affiliati, che annovera illustri scienziati e giovani ricercatori, ISSNAF è il maggiore rappresentante della diaspora intellettuale italiana in Nord America e un ponte che collega le due rive dell’Atlantico, per consentire la condivisione e la diffusione di un inestimabile patrimonio conoscitivo.

Nella sua attività, ISSNAF collabora con altre organizzazioni e fondazioni, istituzioni ed enti governativi, tra cui il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Ministero della Salute e quello degli Affari Esteri, l’Ambasciata Italiana, la rete Consolare e degli Istituti Italiani di Cultura negli Stati Uniti e in Canada.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

La rivoluzione culturale fondata sulla gastronomia passa anche da 6 “world chef” italiani

La rivoluzione culturale fondata sulla gastronomia passa anche da 6 “world chef” italiani

Viviamo, è ormai qualche anno, una vera e propria rivoluzione culturale fondata sulla gastronomia, che va molto al di là della spettacolarizzazione...
Il Consiglio nazionale delle ricerche celebra i 95 anni della sua fondazione

Il Consiglio nazionale delle ricerche celebra i 95 anni della sua fondazione

Il Consiglio nazionale delle ricerche ha celebrato i 95 anni della sua fondazione alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella,...
La firma dell'Italia per la Conferenza delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico

La firma dell'Italia per la Conferenza delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato la dichiarazione "Iniziativa per una maggiore ambizione climatica" con altri Capi di...
Rischio sismico, missione scientifica negli Stati Uniti della Fondazione Eucentre di Pavia

Rischio sismico, missione scientifica negli Stati Uniti della Fondazione Eucentre di Pavia

Si è conclusa con successo la missione scientifica negli Stati Uniti della Fondazione Eucentre di Pavia, centro di eccellenza internazionale nella...
Semafori alimentari? Penalizzanti per le ‘sane’ tradizioni alimentari del Made in Italy

Semafori alimentari? Penalizzanti per le ‘sane’ tradizioni alimentari del Made in Italy

“Il Ministero dello Sviluppo Economico è al fianco della Rappresentanza permanente d'Italia presso l’ONU nel difendere il Made in Italy e le nostre...

Weekly in Italian

Recent Issues