L'arte di arredare: il Mezzogiorno si presenta ai buyers Usa

L'arte di arredare: il Mezzogiorno si presenta ai buyers Usa

Catania incoming di buyer provenienti da Germania, Polonia, Bulgaria e Stati Uniti organizzato dall’Agenzia Ice in collaborazione con CNA nell’ambito del Piano Export Sud 2 a favore delle PMI di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. 
L’iniziativa dedicata al settore dell’arredo e complemento d’arredo ha l’obiettivo di sviluppare e consolidare la conoscenza della realtà produttiva del Meridione d'Italia e di favorire il processo di internazionalizzazione delle imprese artigiane e delle piccole e medie imprese in generale offrendo una vetrina di presentazione dei prodotti a mercati internazionali di potenziale interesse.

Ben 25 le impese italiane aderenti all’iniziativa che avranno l’occasione di incontrare 15 operatori internazionali di cui 6 provenienti dagli USA, 5 dalla Polonia, 2 dalla Bulgaria e 2 dalla Germania.
“Questo format di incoming rappresenta un modello promozionale che insieme ad ICE Agenzia già da tempo stiamo proponendo sui territori del nostro Paese – spiega Antonio Franceschini, Responsabile Ufficio Promozione e Mercato Internazionale CNA – e che si adatta in maniera particolare a sostenere l’internazionalizzazione delle imprese artigiane e delle PMI. Questa – aggiunge Franceschini – è inoltre una modalità che crea le condizioni per comunicare al meglio a livello internazionale le eccellenze che presenta l’Italia sia in termini di produzione, nei settori di cui sopra, sia dal punto di vista paesaggistico”.

A seguito degli incontri b2b saranno, infatti, organizzate visite aziendali al fine di permettere agli ospiti internazionali di poter ammirare la maestria dei nostri imprenditori ed avere un impatto con le bellezze del paesaggio.
I mercati internazionali assorbendo oltre il 50% delle produzioni italiane di arredo e complemento rappresentano il principale sbocco e le nostre imprese affrontano la concorrenza grazie alla qualità che esprimono sempre più ricercata da un consumatore evoluto ed attento anche ai valori intrinseci dei prodotti. 

CNA, anche con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico e di ICE Agenzia, ha predisposto un ampio programma di supporto all’internazionalizzazione delle PMI per i diversi settori merceologici nella consapevolezza che queste hanno tutte le condizioni per raccogliere successi sui mercati internazionali se affiancate in maniera adeguata e attraverso progettazioni dedicate.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Nel carrello della spesa delle famiglie italiane sempre più Asiago Dop

Nel carrello della spesa delle famiglie italiane sempre più Asiago Dop

La diffusione del coronavirus espone l’economia mondiale e quella italiana ad un crescente rischio di rallentamento. La Cina, dopo Stati Uniti e...
Profondo rosso per l'export dei vini italiani (-7%) a causa dei Dazi Usa

Profondo rosso per l'export dei vini italiani (-7%) a causa dei Dazi Usa

I dazi statunitensi mettono nel caos l’export del vino. E a farne le spese, a dicembre, non sono solo i Paesi penalizzati in dogana ma anche l’Italia...
Moda junior e stili di vita sostenibili a Pitti Bimbo 90

Moda junior e stili di vita sostenibili a Pitti Bimbo 90

"Pitti Bimbo è diventato il portavoce di un'industria che vuole rispondere con creatività, innovazione e massima qualità in termini di offerta di...
Il Made in Italy agroalimentare conferma la sua leadership negli Usa. Italia Country Partner a San Francisco

Il Made in Italy agroalimentare conferma la sua leadership negli Usa. Italia Country Partner a San Francisco

Il Made in Italy agroalimentare conferma la sua leadership negli Usa e nella manifestazione Winter Fancy Food, al Moscone Center di San Francisco...
Le orecchiette di Bari Vecchia lanciano la destinazione Puglia a New York e negli Usa

Le orecchiette di Bari Vecchia lanciano la destinazione Puglia a New York e negli Usa

Quando è scoppiata la querelle sulle orecchiette vendute a Bari vecchia senza denominazione di provenienza, il New York Times, che nel 2019 aveva...

Weekly in Italian

Attualità

Recent Issues