Tecnologie aerospaziali: Italia partner alla quarta edizione della fiera internazionale Spacecom di Houston

Tecnologie aerospaziali: Italia partner alla quarta edizione della fiera internazionale Spacecom di Houston

Image Credit NASA - James Blair

L'Italia è stata Paese partner alla quarta edizione della fiera internazionale “Spacecom” a Houston, il più importante evento fieristico degli Stati Uniti rivolto ai settori delle tecnologie avanzate applicate al settore aerospaziale.

Il Consolato Generale d'Italia, insieme all'Agenzia ICE, ha curato l'allestimento di uno spazio espositivo in cui erano presenti 15 aziende italiane dei consorzi del settore aerospaziale di Piemonte, Lombardia e Campania, nonché rappresentanti istituzionali delle tre Regioni italiane, tra cui il Vice Presidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala.

Alla sessione di apertura dei lavori Mauro Piermaria, capo della divisione affari governativi dell'ASI, ha illustrato le peculiarità della Space Economy in Italia, mentre il CEO di Virgin Galactic, George Whitesides, ha ricordato il recente accordo siglato con il gruppo pugliese Angel.

Quasi in contemporanea, la sede dell'Ambasciata d'Italia a Washington ha ospitato il seminario "Aerospace Dialogue: a business opportunity", cui ha partecipato tra gli altri il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Michele Geraci.

L'iniziativa ha confermato l'ottimo stato dei rapporti tra il nostro comparto dell'aerospazio e le principali aziende di settore USA. Geraci, nel suo intervento ha sottolineato l'attenzione del governo ad un settore strategico come quello aerospaziale. L'Ambasciatore Armando Varricchio ha invece ricordato il profondo legame tra la NASA e l'Agenzia Spaziale Italiana (ASI), che ha portato di recente alla collaborazione nell'ambito del programma per la realizzazione della sonda Insight atterrata su Marte.

A bordo della sonda, infatti, sono presenti un sensore stellare, lo Star Tracker, progettato e costruito in Italia da Leonardo, e un micro-riflettore (LERRI) di ultima generazione ideato dall'Istituto nazionale di Fisica nucleare e realizzato con il supporto dell'ASI. Varricchio ha messo inoltre in evidenza l'importante percorso di partnership tra settore pubblico e mondo privato che negli ultimi quattro anni ha portato a importanti rapporti commerciali tra le nostre imprese e quelle americane. (aise)

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

L’Italia del vino quarta tra i top exporter

L’Italia del vino quarta tra i top exporter

L’Italia del vino italiano si appresta quest’anno a superare per la prima volta i 6 miliardi di euro di saldo di una bilancia commerciale...
Dazi Usa, colpito 1/2 miliardo di export alimentare italiano

Dazi Usa, colpito 1/2 miliardo di export alimentare italiano

Sono colpiti da dazi Usa del 25% le esportazioni agroalimentari Made in Italy per un valore di circa mezzo miliardo di euro con la presenza nella...
In crescita il turismo religioso. San Pietro a Roma accoglie ogni anno 11 milioni di visitatori

In crescita il turismo religioso. San Pietro a Roma accoglie ogni anno 11 milioni di visitatori

Sono 330 milioni i turisti che ogni anno si muovono nel mondo per fede, con un giro d'affari che si attesta sui 18 miliardi di dollari e che mostra...
Lazio, prima regione in Italia per crescita dell’export: +26,9%

Lazio, prima regione in Italia per crescita dell’export: +26,9%

I dati diffusi dall’Istat indicano che nei primi sei mesi del 2019 il Lazio è la prima regione in Italia per crescita dell’export: +26,9% a fronte di...
Con i dazi Usa a rischio l'export di olio extravergine d’oliva italiano, da 400 milioni di euro

Con i dazi Usa a rischio l'export di olio extravergine d’oliva italiano, da 400 milioni di euro

Preoccupazione per le ricadute negative sul commercio di olio extravergine d’oliva italiano negli Stati Uniti qualora l’Amministrazione statunitense...

Weekly in Italian

Recent Issues