Compie 100 anni la Camera dei deputati della Repubblica Italiana

Compie 100 anni la Camera dei deputati della Repubblica Italiana

Il 20 novembre 1918 la prima seduta della Camera dei deputati dopo la fine della Prima guerra mondiale si tiene, solennemente, nella nuova Aula di palazzo Montecitorio appena realizzata. Si uniscono così nella stessa giornata le celebrazioni per la pace riconquistata e l'inaugurazione di quello che sarà, da quel giorno in avanti, il cuore della democrazia parlamentare italiana.
A cento anni di distanza, l'Aula ha ricordato quegli eventi, nel corso di una cerimonia alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che è stata aperta dal Presidente della Camera, Roberto Fico.

Sono intervenuti gli storici Alessandro Barbero e Simona Colarizi e lo scrittore Paolo Di Paolo ed è stato proiettato un video prodotto da Rai Storia. Il duo "Musica Nuda" ha interpretato l'Inno d'Italia all'inizio della cerimonia e l'Inno Europeo al termine.

Nel pomeriggio, è stato proiettato in anteprima il documentario "L'Aula di Montecitorio, un secolo tra Arte e Storia". Presso la Sala della Regina è stata allestita la mostra "La nuova Aula della Camera dei deputati. Il progetto di Ernesto Basile per Montecitorio". La mostra, realizzata dalla Camera in collaborazione con l'Archivio Basile e l'Università di Palermo, espone un ricco materiale documentario, anche inedito, sul percorso che condusse al conferimento all'architetto Basile dell'incarico di progettare la Nuova Aula, sulla definizione del progetto e sui lavori di realizzazione delle opere. La mostra si articola in cinque sezioni concernenti: la questione della nuova Aula dopo il trasferimento a Roma della Capitale d'Italia; l'ampliamento di palazzo Montecitorio e la realizzazione dell'Aula; i contenuti e le particolarità del progetto dell'Aula; il Liberty degli arredi Basile per l'intero palazzo Montecitorio; l'opera architettonica di Ernesto Basile nel complesso della sua attività in varie città italiane.

La mostra sarà aperta al pubblico da domani, mercoledì 21, fino al 25 gennaio 2019, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso ore 17.30). Aperture straordinarie sono previste anche nelle giornate di domenica 16 dicembre 2018 e 13 gennaio 2019, in occasione della manifestazione "Montecitorio a porte aperte", dalle 10.30 alle 16 (ultimo ingresso ore 15.30).

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Viaggio nei sentimenti dell'emigrazione

Viaggio nei sentimenti dell'emigrazione

Giovani liceali di Sulmona recuperano dai cassetti, dai comò dei nonni e dalle impolverate scatole in cantina, centinaia di lettere e foto che...
Il contributo dimenticato dell'emigrazione ciociara all'estero

Il contributo dimenticato dell'emigrazione ciociara all'estero

L’immensa emigrazione italiana nel mondo nell’arco di circa venticinque anni, a partire dalla seconda metà del 1800, ha più che dimezzato la...
Memoria e diletto. Scatti inediti sull’Aquila e dintorni tra ‘800 e ‘900 della fotografa aquilana Amalia Sperandio

Memoria e diletto. Scatti inediti sull’Aquila e dintorni tra ‘800 e ‘900 della fotografa aquilana Amalia Sperandio

“Memoria e diletto. Amalia Sperandio - Scatti inediti sull’Aquila e dintorni tra ‘800 e ‘900” è il prezioso volume della grande Fotografa aquilana...
M, il figlio del secolo in un libro-romanzo molto attento alla storia d’Italia

M, il figlio del secolo in un libro-romanzo molto attento alla storia d’Italia

Certamente curioso questo titolo, con la lettera M che campeggia in copertina, al libro-romanzo di Antonio Scurati, oggi tra i più letti in Italia...
Assergi e Camarda: due piccoli borghi d’Abruzzo  nella Grande Guerra

Assergi e Camarda: due piccoli borghi d’Abruzzo nella Grande Guerra

A cento anni esatti dalla fine della Grande Guerra, mi piace ricordare come essa venne vissuta nelle nostre comunità paesane nei suoi aspetti più...

Weekly in Italian

Recent Issues