Bosch, Brueghel, Arcimboldo. Una mostra spettacolare a Pisa

Bosch, Brueghel, Arcimboldo. Una mostra spettacolare a Pisa

Fino al 26 maggio 2019, gli Arsenali Repubblicani di Pisa ospitano una spettacolare mostra di arte digitale dedicata ai grandi artisti del Cinquecento: una grande mostra digitale che va dallo stile fiammingo delle opere di Bosch e della dinastia Brueghel fino all’arte burlesca e metaforica di Arcimboldo: 54 proiettori riproducono atmosfere magiche e sognanti, regalando al pubblico una totale immersione nelle opere di questi grandi artisti cinquecenteschi attraverso una combinazione di immagini, musiche e tecnologia.

Una mostra che in Francia, a Carrieres des Lumieres piccolo paese della  Provenza, ha realizzato oltre 650.000 visitatori. Una mostra dalle grandi emozioni che non ha nulla a che vedere con le cosiddette mostre virtuali. Una scommessa la decisione di portare la mostra a Pisa, ormai importante centro culturale.

L’evento pisano è una mostra di arte digitale unico nel suo genere: 30 minuti di spettacolo fatto di 2.000 immagini (in scala 1:1500) proiettate su uno spazio di 1000 mq e di musiche che vanno dai “Carmina Burana” di Carl Orff a “Le quattro stagioni” di Vivaldi fino a “Stairway to Heaven” dei Led Zeppelin. La musica non è sotto le immagini, ma dentro le immagini.
Per un’occasione così speciale, in un’atmosfera lirica e poetica, gli Arsenali si popolano di innumerevoli creature fantastiche e allegoriche, dai colori vivi e cangianti.
Alchimia, religione, astrologia, vanità, tentazioni e vizi: questi i temi raffigurati nelle loro opere da Bosch, Brueghel e Arcimboldo con un acuto senso del dettaglio e che in questa fantasmagorica mostra avvolgono e circondano il visitatore a 360 gradi.

Diviso in tre tempi, lo spettacolo si apre con un prologo ispirato alla creazione del mondo di Bosch – Il Giardino delle delizie – e si dipana sulle pareti, sulle vetrate e sul pavimento, che diventano la tela di opere quali l’ Ascesa all’Empireo di Bosch, Il giardino dell’Eden e la Caduta dell’uomo di Brueghel e P.P Rubens, Paesaggio fluviale di Brueghel, Allegoria della Musica di Brueghel, Terra dell’Arcimboldo, Il Giudizio universale di Bosch, Torre di Babele di Pieter Brueghel il Giovane, Primavera e Quattro stagioni in una testa dell’Arcimboldo
A curare sapientemente la regia Gianfranco Iannuzzi, Renato Gatto e Massimiliano Siccardi. La  colonna sonora, capace di coinvolgere, travolgere ed emozionare, porta invece la firma di Luca Longobardi

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Dall’arte popolare all’arte moderna con la bolognese Naby Byron

Dall’arte popolare all’arte moderna con la bolognese Naby Byron

Fino al al 24 novembre 2019, nel cuore di Venezia, all’interno della suggestiva e prestigiosa cornice dell’Hotel Hilton Molino Stucky affacciato sul...
Ingres, Napoleone e i dipinti neoclassici della Campagna d’Italia

Ingres, Napoleone e i dipinti neoclassici della Campagna d’Italia

Con la mostra “Jean Auguste Dominique Ingres e la vita artistica al tempo di Napoleone” Milano celebra uno dei pittori francesi più importanti del...
Carlo Battaglia, vertice assoluto della Nuova Pittura italiana

Carlo Battaglia, vertice assoluto della Nuova Pittura italiana

La galleria Il Ponte presenta, prima della pausa estiva, una personale, curata da Marco Meneguzzo e dedicata alla pittura di Carlo Battaglia,...

Lasciatevi stupire dal 'Meraviglioso mondo della Natura' a Milano

Nell’ambito del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci il Palazzo Reale di Milano ospita la mostra dal titolo “Il meraviglioso mondo della...
A passi di danza. A Villa Bardini a Firenze la prima mostra dedicata alla ballerina americana Isadora Duncan

A passi di danza. A Villa Bardini a Firenze la prima mostra dedicata alla ballerina americana Isadora Duncan

Per la prima volta in Italia la danzatrice americana Isadora Duncan è protagonista di una mostra dedicata a lei e agli artisti italiani che ne hanno...

Weekly in Italian

Recent Issues