The flavors of Autunno: rotolo di tacchino con frittata

To make this rotolo, the turkey breast is butterflied and stuffed with frittata and prosciutto. Photo: Michele Becci

As the season cycles back to Fall and the air begins to chill, the Italian table is frequently graced with delicious roasts that highlight the flavors of the season.  Simple meats are elevated with the flavors of Autunno, whether stuffed or braised, cooked long and slow to transform the meat into a flavorful Fall dish that warms the soul.   

One of my favorite roasts is one that I frequently serve on Thanksgiving. Our family has never been a big fan of turkey so rather than roast an entire bird, I have taken a page from a roast that I had one chilly Winter’s day in a little countryside trattoria in Sicily. The turkey breast was butterflied and stuffed with a layer of prosciutto and, of all things, a frittata and served with an insanely flavorful pan sauce that bathed the turkey breast on the outside with herbs while the prosciutto melted into the meat on the inside keeping it moist and flavorful.  I have since made this roast at home for guests, as it looks as if you toiled for hours in the kitchen, for family holidays and for Sunday suppers.   

This is an alternative and delicious way to prepare turkey this Thanksgiving. Photo: Michele Becci


In this version, I have used a layer of prosciutto but you could easily substitute some delicious mortadella or sliced pancetta. I also added a layer of baby spinach. You could omit or better still, kick up the flavor of the spinach by first sautéing with a bit of garlic.  Lastly, the frittata stuffing is simple and impressive.  Make your favorite flavor of frittata (or even toss the spinach into the frittata to make things even simpler).   

Have your local butcher butterfly the turkey breast and be sure and lay the breast out on a few sheets of plastic wrap. The plastic wrap really helps you roll the breast once stuffed. After the roast is cooked and has had time to rest, I like to slice the meat and allow to simmer in the flavorful pan sauce for just a minute before serving.   
From our home to yours, wishing everyone a wonderful Autunno!  

Buon appetito! 
Michele 

To make this rotolo, the turkey breast is butterflied and stuffed with frittata and prosciutto. Photo: Michele Becci


Rotolo di tacchino con frittata 
Serves 4 
Ingredients: 
■ 4 eggs 

■ 3 teaspoons grated Parmigiano 

■ Fresh parsley 

■ Kosher salt 

■ Pepper 

■ Extra virgin olive oil 

■ 1 medium onion, diced 

■ 3 pound breast of turkey 

■ About 8 slices prosciutto 

■ Fresh baby spinach  

■ 1 tablespoon butter 

■ 1 cup dry white wine 

■ A few sprigs fresh rosemary 

■ A few sprigs fresh thyme 


Have your local butcher butterfly the turkey breast and be sure and lay the breast out on a few sheets of plastic wrap


Directions: 
1. Make the frittata:  in a small bowl, beat the eggs with the Parmigiano, about a ¼ cup of fresh chopped parsley, a few large pinches of salt and freshly ground black pepper. In a medium pan, heat a few tablespoons olive oil over medium heat and sauté the onion until soft and translucent, about 3 minutes. Pour in the egg mixture and cook over medium heat until cooked on one side, about 3 minutes. Flip and cook on other side until done. Set aside to cool.  

2. Preheat the oven to 350 degrees Fahrenheit. 

3. Prep the turkey breast:  butterfly the turkey breast (if not already done by your butcher). Place the turkey breast on a cutting board and using a knife, cut the breast parallel to the cutting board, leaving the other side intact so that you can open the turkey breast like a book.  

4. Cover a clean cutting board with plastic wrap.  Place the turkey breast on top, open and flatten. Cover with plastic wrap and pound to flatten into an even thickness. Sprinkle with salt and pepper. Lay slices of prosciutto to cover turkey breast, then the baby spinach. Finally, cover with the frittata. Using the plastic wrap to help, roll the turkey breast and tie with kitchen twine (having a helper makes this a bit easier). Season the outside with salt and pepper.   

5. Heat a large sauté pan (cast iron works great here) over medium heat with a few tablespoons olive oil and the butter. Brown all sides of the turkey breast.  Remove from heat. Pour in the white wine. Add a sprig of fresh rosemary and thyme to the pan. Cover the pan with a lid or foil. Place in the oven and roast until the internal temperature of the turkey is about 165 degrees Fahrenheit, about 12 minutes per pound. Remove from oven and let stand for about 10 minutes. Remove the roast to a cutting board and let rest. 

6. Meanwhile, heat the pan on the stove over medium heat. Add another sprig of rosemary and thyme. Boil the remaining liquid in the pan until slightly reduced. (Feel free to add in some stock or more wine to add to the liquid in the pan).  Slice the roast into thick slices. Briefly place the slices in the pan to coat with the sauce. Remove the slices to a warmed plate.

7. Spoon the sauce on top. Serve and enjoy!

Quando il ciclo delle stagioni torna all’autunno e l'aria comincia a rinfrescarsi, la tavola italiana viene spesso onorata da deliziosi arrosti che evidenziano i sapori della stagione. Le carni semplici sono arricchite dai sapori dell’Autunno, sia ripiene che brasate, cucinate a lungo e lentamente per trasformare la carne in un saporito piatto autunnale che scalda l'anima.

Uno dei miei arrosti preferiti è uno che spesso servo durante il Ringraziamento. La nostra famiglia non è mai stata una grande fan del tacchino, quindi piuttosto che arrostire un intero volatile, ho preso spunto da un arrosto che ho mangiato, un freddo inverno, in una piccola trattoria di campagna in Sicilia. Il petto di tacchino è stato imburrato e riempito con uno strato di prosciutto e, sopra tutto, è stata messa una frittata ed è stato servito con una salsa molto saporita che bagnava il petto di tacchino all'esterno con le erbe aromatiche mentre il prosciutto si scioglieva nella carne, all'interno, mantenendola umida e saporita. Da allora l’ho fatto arrosto a casa per gli ospiti, perché sembra che tu abbia lavorato per ore in cucina, per le feste in famiglia e per le cene domenicali.

In questa versione, ho usato una fetta di prosciutto ma si potrebbe facilmente sostituirla con deliziosa mortadella o pancetta affettata. Ho anche aggiunto uno strato di spinaci. Potete ometterli o, meglio ancora, rimarcarne il sapore saltandoli prima con un po' di aglio. Infine, il ripieno della frittata è semplice e impressionante. Preparate la vostra frittata preferita (o anche mettete gli spinaci nella frittata per rendere le cose ancora più semplici).

Chiedete al vostro macellaio di affettare il petto di tacchino e assicuratevi di stendere il petto su alcuni fogli di pellicola. L'involucro di plastica aiuta davvero ad arrotolare il petto una volta ripieno. Dopo che l'arrosto è cotto e ha avuto il tempo di riposare, mi piace affettare la carne e lasciarla cuocere a fuoco lento nella salsa saporita per un minuto prima di servire.

Dalla nostra casa alla vostra, auguro a tutti un meraviglioso Autunno!

Buon appetito!
Michele

Rotolo di tacchino con frittata
Per 4 porzioni
Ingredienti:
■ 4 uova
■ 3 cucchiai di Parmigiano grattugiato
■ prezzemolo fresco
■ sale Kosher
■ pepe
■ olio extravergine di oliva
■ 1 cipolla media, affettata
■ 3 libbre di petto di tacchino
■ circa 8 fette di prosciutto
■ spinaci freschi 
■ 1 cucchiaio di burro
■ 1 tazza di vino bianco
■ qualche rametto di rosmarino fresco
■ qualche rametto di timo fresco

Istruzioni:
Fare la frittata:  
1. In una piccola ciotola, sbattete le uova con il Parmigiano, circa un ¼ di tazza di prezzemolo fresco tritato, qualche grosso pizzico di sale e pepe nero macinato fresco. In una padella media, scaldare alcuni cucchiai di olio d'oliva a fuoco medio e far rosolare la cipolla fino a renderla morbida e traslucida, circa 3 minuti. Versare il composto delle uova e cuocere a fuoco medio fino a cottura su un lato, circa 3 minuti. Capovolgere e cuocere dall'altra parte fino al termine. Mettere da parte per raffreddare.

2. Preriscaldare il forno a 350 gradi Fahrenheit.

3. Preparare il petto di tacchino: aprire a ventaglio il petto di tacchino (se non è già stato fatto dal macellaio). Mettere il petto di tacchino su un tagliere e con un coltello, tagliare il petto parallelamente al tagliere, lasciando intatto l'altro lato in modo da poter aprire il petto di tacchino come un libro.

4. Coprire un tagliere pulito con della pellicola trasparente. Metterci sopra il petto di tacchino, aperto e appiattito. Coprire con l’involucro di plastica e battere per appiattire in uno spessore uniforme. Cospargere con sale e pepe. Disporre le fette di prosciutto per coprire il petto di tacchino, poi gli spinaci. Finalmente, coprire con la frittata. Usando l'involucro di plastica per aiutarsi, arrotolare il petto di tacchino e legarlo con uno spago da cucina (avere un aiutante rende tutto più facile). Condire l'esterno con sale e pepe.

5. Riscaldare una padella molto grande (la ghisa funziona benissimo qui) a fuoco medio con qualche cucchiaio di olio d'oliva e il burro. Far scurire tutti i lati del petto di tacchino. Togliere dal fuoco. Versare il vino bianco. Aggiungere un rametto di rosmarino fresco e timo nella padella. Coprire la padella con un coperchio o della stagnola. Mettere in forno e arrostire fino a quando la temperatura interna del tacchino è di circa 165 gradi Fahrenheit, circa 12 minuti per libbra. Togliere dal forno e lasciare riposare per circa 10 minuti. Mettere l'arrosto su un tagliere e lasciare riposare.

6. Nel frattempo, riscaldare la padella a fuoco medio. Aggiungere un altro rametto di rosmarino e timo. Far bollire il liquido rimanente nella padella fino a ridurlo leggermente. (Sentitevi liberi di aggiungere brodo o più vino al liquido in padella). Tagliare l'arrosto a fette spesse. Mettere per poco tempo le fette nella padella per ricoprirle con la salsa. Mettere le fette su un piatto riscaldato. Versarvi in cima la salsa. Servite e gustate!

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

The tradition of Quinto Quarto cuisine: Trippa alla Romana

The term quinto quarto, “the fifth quarter,” refers to a type of cuisine born from poor, peasant kitchens, and the term itself originates from Rome...

Le Marche, Ascoli and the magic of Olives all’Ascolana

As big as a Robin’s egg, mildly tart with a hint of sweetness, and just-perfect chewy only begins to describe an Ascolana olive. Biting into one is a...

The Week of Italian Cuisine highlights Mediterranean diet and Apulia’s traditional food

The Mediterranean Diet as a model of proper eating, as a balanced and sustainable lifestyle for both health and environment, was the main topic of...

Third Annual Week of Italian Cuisine in San Francisco

San Francisco welcomes Puglia’s culinary traditions and one of its best representatives, Chef Cicorella, during the Third Annual Week of Italian...

Castagnaccio: a traditional Autumn Tuscan treat

With rain forecast for the next few days, and as 1st November is a public holiday here in Italy, why not spend some time in the kitchen making a...

Weekly in Italian

Recent Issues