Mattarella agli Italiani all’estero: siamo fieri di voi, nazione fuori dalla nazione

Mattarella agli Italiani all’estero: siamo fieri di voi, nazione fuori dalla nazione

Il Presidente Sergio Mattarella con il Sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi in occasione del 220° anniversario della nascita del Primo Tricolore (Ph Quirinale.it)

“Sono davvero lieto di poter inviare, attraverso le telecamere di “L’Italia con voi”, un saluto caloroso a tutti gli Italiani e agli amici dell’Italia che, in ogni parte del mondo, attraverso “Rai Italia” hanno la possibilità di rafforzare il legame con la vita della nostra Patria; e con la nostra, bellissima, lingua italiana”. inizia così il video messaggio che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha indirizzato ai connazionali ovunque residenti, attraverso le telecamere della nuova trasmissione di Rai Italia.

“Durante le mie visite all’estero, come Presidente della Repubblica, - ha aggiunto Mattarella – ho sempre incontrato le comunità italiane o d’origine italiana, che vivono la loro vita familiare e professionale al di fuori dei confini nazionali. Si tratta di italiani perfettamente integrati nei Paesi in cui vivono ma che non rinunciano alle proprie radici. Sono tanti. In circa cento anni, tra il 1876 e il 1975, sono emigrati dall’Italia quasi 26 milioni di Italiani. Si tratta davvero di una nazione fuori dalla nazione. Parliamo dei figli lontani, ai quali dalla madre Patria si guarda con ammirazione e con affetto particolari”.

“Per chi vive in Italia – ha osservato il Presidente – è sempre motivo di orgoglio sapere che le comunità di origine italiana si sono guadagnate, nel tempo, rispetto, stima, considerazione e simpatia per l’impegno dimostrato nel Paese che li ospita, in tanti campi. Questi successi, naturalmente, non possono far smarrire il ricordo di storie di sofferenza e di privazioni, affrontate con determinazione e con coraggio dai tanti migranti che partirono verso un destino ignoto per porre le basi di una condizione di vita nuova e solida, che non gli era possibile in Patria”.

“L’emigrazione italiana – ha aggiunto il Capo dello Stato – ha spesso dimostrato di saper dare un’impronta determinante nei Paesi di approdo, in termini di idee, di energia, di creatività: dalla politica, all’economia, dalla cultura, all’arte. E le comunità italiane vanno particolarmente ringraziate per la cura con cui si occupano anche di tenere vive, in ogni parte del mondo, la cultura e la lingua italiana. C’è, nel mondo, una grande richiesta di Italia: si avverte, ovunque, attrazione per l’arte, il paesaggio, la cultura, la fantasia, il cibo, la moda, la lingua, la musica, la letteratura d’Italia. L’immagine che del nostro Paese si ha all’estero è migliore -decisamente migliore - di quella che qui, in Patria, talvolta ci rappresentiamo”.
“Voi italiani nel mondo, figli di emigrati o all’estero per motivi di lavoro o di studio, rappresentate autenticamente gli avamposti, i punti avanzati dell’amicizia tra l’Italia e gli altri Paesi. In Italia, - ha concluso – siamo fieri di voi. Io tengo a esprimervi questo sentimento”.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Mattarella: riaffermare la centralità del principio di uguaglianza contro ogni forma di discriminazione

Mattarella: riaffermare la centralità del principio di uguaglianza contro ogni forma di discriminazione

"La tredicesima Giornata Mondiale contro l’Omofobia la Bifobia e la Transfobia, istituita dal Parlamento Europeo nel 2007, costituisce l’occasione...
Arrivano 385 Bandiere Blu sulle coste italiane: la qualità dell'acqua (e dei servizi) è certificata

Arrivano 385 Bandiere Blu sulle coste italiane: la qualità dell'acqua (e dei servizi) è certificata

Non basta avere l’acqua pulita ma occorre ottenere buoni punteggi anche rispetto ad altri 32 indicatori di qualità ambientale. La Bandiera Blu è un...
Crepe nell'affresco: i capolavori di San Gimignano a rischio

Crepe nell'affresco: i capolavori di San Gimignano a rischio

“Fate presto, il restauro non può più attendere e ve lo stiamo dicendo da tempo”. Sono a rischio gli affreschi di Benozzo Gozzoli nella chiesa di...
L’Arte di Salvare l’Arte del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio culturale

L’Arte di Salvare l’Arte del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio culturale

Il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio culturale festeggia il 50° anniversario della sua nascita con la mostra dal titolo “L’Arte di Salvare l’Arte...
Videogame nei musei? Sono tecnologie applicate ai beni culturali

Videogame nei musei? Sono tecnologie applicate ai beni culturali

Comprendere e mettere a punto strategie, approcci ed esperienze per l’utilizzo dei videogame nei musei. Se ne è discusso a Palazzo Massimo di Roma...

Weekly in Italian

Recent Issues