I prodotti italiani a marchio Dop e Igp 'strategici' nel settore turistico

I prodotti italiani a marchio Dop e Igp 'strategici' nel settore turistico

Il rapporto tra crescita del turismo enogastronomico e Indicazioni Geografiche in Italia è stato il tema principale della tavola rotonda Turismo Dop che si è tenuta a Modena, nel nuovissimo museo “Casa Mazzetti”, alla presenza dei principali attori del settore Dop e Igp. L’iniziativa, organizzata dalla Fondazione Qualivita in collaborazione con il Consorzio Aceto Balsamico di Modena Igp e il Consorzio Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop, ha messo in luce le dimensioni e le caratteristiche del fenomeno e le esperienze dei Consorzi di Tutela dei prodotti Dop e Igp e delle istituzioni nell’ambito della promozione, dell’accoglienza e dei servizi turistici.

In tutta Italia i prodotti Dop Igp hanno assunto un ruolo strategico nel settore turistico sviluppando numerose attività. Dall’indagine Qualivita, svolta presso i Consorzi di tutela, emergono dati importanti: l’Italia conta oltre 200 Eventi incentrati sui prodotti ad Indicazione Geografica, 150 Itinerari e Strade attive, più di 600 Risorse Culturali intimamente legate al patrimonio alimentare e 17 Esperienze come nuove proposte di incontro interattivo con il mondo rurale.

Il driver enogastronomico è fondamentale: motiva un turista su due (48%) a venire in Italia (Ispos-Enit, 2017) ed è prioritario anche per i viaggiatori italiani visto che quasi due su tre (63%) ritengono importante la presenza di un’offerta legata al cibo per scegliere i propri viaggi (“Primo Rapporto sul Turismo Enogastronomico italiano 2018” dell’Università di Bergamo).

La sintesi delle relazioni della Tavola Rotonda fa emergere l’importanza di esperienze come quelle promosse e stimolate dai Consorzi di tutela e dalle aziende Dop igp in una logica di sistema territoriale. Da un lato, le imprese agroalimentari e vitivinicole investono in un nuovo modello aziendale che concepisce i propri spazi non solo come luoghi di produzione, ma anche per la conoscenza e l’acquisto del prodotto. Dall’altro, i Consorzi portano avanti progettualità che vanno dall’educazione alimentare alla valorizzazione delle vere eccellenze del mondo rurale. Un processo che trova nel legame tra “beni culturali” e prodotti Dop igp, un connubio strategico per lo sviluppo di interi territori.

Iniziative che per dimensione e qualità –sottolineano i relatori– meritano una riflessione anche di natura normativa, per incentivare i progetti di sistema promossi da Consorzi di tutela ed enti di promozione di importanza primaria, realizzati con l’obiettivo di attrarre turismo, qualificare i servizi e promuovere un calendario di iniziative nazionali del Turismo Dop.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Fase di stallo per le esportazioni vinicole italiane verso gli Usa

Fase di stallo per le esportazioni vinicole italiane verso gli Usa

Continua e si aggrava la fase di stallo nelle esportazioni vinicole italiane verso gli USA, secondo i dati rilasciati dall'Italian Wine & Food...
Voli suborbitali tra Puglia e Usa: accordo tra Virgin Orbit, Virgin Galactic e Gruppo Angel

Voli suborbitali tra Puglia e Usa: accordo tra Virgin Orbit, Virgin Galactic e Gruppo Angel

Nella sede dell’Ambasciata d’Italia a Washington, alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia negli Usa, Armando Varrichio, è stato firmato, nell’ambito...
Dalle ecografie alla diagnostica dei beni culturali: il progresso si misura con i laser scanner italiani

Dalle ecografie alla diagnostica dei beni culturali: il progresso si misura con i laser scanner italiani

Enea ha brevettato innovativi amplificatori di segnali elettromagnetici deboli che permettono misurazioni di grande precisione, non ottenibili con...
Transazioni più facili con l'Italia: arriva lo Sportello digitale unico del mercato europeo

Transazioni più facili con l'Italia: arriva lo Sportello digitale unico del mercato europeo

Il Parlamento europeo e il Consiglio hanno adottato formalmente il regolamento che istituirà uno sportello digitale unico. Tra due anni i cittadini e...
Ecommerce, il business con gli Stati Uniti vale 616 miliardi di dollari

Ecommerce, il business con gli Stati Uniti vale 616 miliardi di dollari

L’Italia, benché si caratterizzi per una bassa diffusione dell’e-commerce (solo il 44% degli utenti Internet fa acquisti online e l’e-commerce B2C in...

Weekly in Italian

Recent Issues