Voli suborbitali tra Puglia e Usa: accordo tra Virgin Orbit, Virgin Galactic e Gruppo Angel

Voli suborbitali tra Puglia e Usa: accordo tra Virgin Orbit, Virgin Galactic e Gruppo Angel

Nella sede dell’Ambasciata d’Italia a Washington, alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia negli Usa, Armando Varrichio, è stato firmato, nell’ambito dell’evento “Italy-Us Space Cooperation on Suborbital Flights”, un importante accordo tra Virgin Orbit, Virgin Galactic e Gruppo Angel.
  
“Siamo nell'Ambasciata italiana di Washington – ha detto il presidente della  Regione Puglia Emiliano - e abbiamo appena firmato un accordo importantissimo che potrebbe cambiare la storia dell'accesso umano allo spazio. Come vedete la Virgin Galactic e la Angel di Vito Pertosa, che è un'azienda pugliese, hanno firmato questo accordo molto importante che potrebbe consentire a breve presso l'aeroporto di Grottaglie di iniziare i voli suborbitali”.


“Si tratta del primo aeroporto d'Europa – ha continuato Emiliano -  ad avere il decreto come spazioporto che abiliterebbe questo a struttura aeroportuale importantissima dalla quale già partono tutte le esportazioni pugliesi verso gli Stati Uniti. Voi immaginate che l'aereospazio è il primo settore di esportazione della Puglia verso gli Stati Uniti, quindi è di grandissima importanza. La carlinga dell'aereo più importante della Boeing, il Dreamliner, viene costruita già a Grottaglie ed esiste una combinazione produttiva che favorirebbe i voli sub-orbitali. In particolare la presenza di una grande Università e Politecnico di Puglia, il Politecnico di Bari, le strutture turistiche che esistono vicino a Grottaglie, la grande capacità industriale della manodopera che si è formata in questi anni in provincia di Taranto. Tutto questo evidentemente può offrire un modello industriale alternativo a quello dell'ILVA e dell'acciaio e quindi per noi questa questo accordo ha un'importanza straordinaria”.


“Mi auguro – ha concluso Emiliano - che a breve ci possano essere i primi voli turistici nei quali addestrare, diciamo così, gli aspiranti astronauti europei per questi primi voli. Ma soprattutto questi aerei consentirebbero di mettere in orbita i microsatelliti prodotti in Puglia a costi infinitamente inferiori a quelli dei lanciatori tradizionali. Insomma oggi è una giornata di grandissima importanza e qui, presso l'ambasciata italiana a Washington, stasera si svolgerà l’evento in cui la Puglia è Regione d'Onore del Niaf la grande organizzazione degli italoamericani d'America”.
 
Nei primi sei mesi del 2018 le esportazioni dalla Puglia verso gli Usa hanno superato i 351,6 milioni di euro.
Sotto il profilo delle merci, le relazioni commerciali tra Puglia e Stati Uniti si identificano in un comune denominatore: l’aerospazio. Il comparto degli aeromobili, veicoli spaziali e relativi dispositivi assorbe infatti, nel 2017, la metà del valore dell’export pugliese verso questo Paese (ben 444 milioni di euro).

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

L’inganno a tavola: negli Stati Uniti il 90% dei formaggi di tipo italiano è prodotto in California e Wisconsin

L’inganno a tavola: negli Stati Uniti il 90% dei formaggi di tipo italiano è prodotto in California e Wisconsin

E’ salito ad oltre 100 miliardi il valore del falso Made in Italy agroalimentare nel mondo con un aumento record del 70% nel corso dell’ultimo...
Emilia Romagna, ultima vittima del maltempo estremo di primavera: danni per l'agricoltura italiana

Emilia Romagna, ultima vittima del maltempo estremo di primavera: danni per l'agricoltura italiana

Emilia Romagna in ginocchio: fiumi esondati, frane e smottamenti. Ma è solo l’ultimo dei 175 eventi climatici estremi che, dall’inizio della...
Innovazione nel food: in 10 anni 5mila brevetti made in Italy nell’agroalimentare

Innovazione nel food: in 10 anni 5mila brevetti made in Italy nell’agroalimentare

Dall’apparecchio scuotitore per la raccolta della frutta dagli alberi a quello per la pulitura delle croste di formaggio, dal procedimento per la...
 Filiera Italia a rischio per i dazi Usa: sarà colpito il 50% di alimentari e bevande

Filiera Italia a rischio per i dazi Usa: sarà colpito il 50% di alimentari e bevande

Parte ufficialmente la procedura per far scattare i dazi Usa nei confronti dell’Unione Europea con la richiesta alle parti interessate di partecipare...
Stati Uniti, mercato di riferimento dell’italian food ma c'è il freno dell'Italian Sounding

Stati Uniti, mercato di riferimento dell’italian food ma c'è il freno dell'Italian Sounding

Volano del 10% le esportazioni di cibo Made in Italy nel mondo che a febbraio fanno registrare un balzo record rispetto allo stesso periodo dell’anno...

Weekly in Italian

Recent Issues