L’Italia con Ice alla Maker Faire di New York

L’Italia con Ice alla Maker Faire di New York

A New York l’ottava edizione della Fiera “Maker Faire”, la principale manifestazione di riferimento a livello mondiale per il settore della manifattura avanzata.

All’appuntamento 15 tra aziende, star up, maker e fablab italiani coordinati dall’agenzia Ice, in collaborazione con Innova Camera.

Obiettivo della missione, spiega l’Ice, “conferire maggiore visibilità alle personalità di spicco del settore “Advanced Manufacturing” e offrire supporto ed assistenza ad aziende e start up, FabLab e makers italiani impegnati nei processi innovativi, con progetti, prodotti e soluzioni di alto impatto tecnologico”.

La partecipazione italiana, continua l’Ice, “è anche un’occasione importante e tempestiva per le aziende di essere inserite in un network di conoscenza, quale quello che si raccoglie attorno al movimento dei makers, valorizzando allo stesso tempo il ruolo che l’Italia, grazie alle sue ampiamente riconosciute caratteristiche intrinseche (know-how manifatturiero, maestria artigiana, tessuto di piccole e medie aziende, capacità di adattamento e flessibilità) potrà avere in questo nuovo contesto di convergenza tra artigianato ed industria”.

Il Movimento Maker, nato come movimento sociale, alimentato da innovatori e intellettuali, è cresciuto esponenzialmente negli ultimi anni creando una nuova generazione di progettisti e imprenditori che utilizzano strumenti open-source, stampanti 3-D e altre nuove tecnologie.

In occasione della Fiera verrà creato un contest tra i FabLab del territorio con invito a presentare un progetto di manifattura avanzata ispirato al Made in Italy.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Salvi olio, pasta e vino: gli Usa (principale mercato extraUe) non inaspriranno i dazi sull’agroalimentare made in Italy

Salvi olio, pasta e vino: gli Usa (principale mercato extraUe) non inaspriranno i dazi sull’agroalimentare made in Italy

Olio, pasta e vino non saranno penalizzati dalla revisione delle liste di merci Ue colpite dai dazi Usa. Il dipartimento del Commercio Statunitense...
Resta il pericolo dazi ma il mercato Usa è necessario, strategico e non sostituibile per l'export italiano

Resta il pericolo dazi ma il mercato Usa è necessario, strategico e non sostituibile per l'export italiano

L’Italia esce indenne dall’ultimo giro di valzer sui dazi: nessun nuovo prodotto Made in Italy entra nella lista rivista di quelli soggetti a nuove...
Nonostante l'incognita dazi Usa, la produzione dei vini certificati Doc e Docg della Toscana vola sui mercati esteri

Nonostante l'incognita dazi Usa, la produzione dei vini certificati Doc e Docg della Toscana vola sui mercati esteri

Oltre il 50% della produzione certificata DOC e DOCG della Toscana vola sui mercati esteri, rappresentando circa il 19% del totale export di vini DOP...
Nel carrello della spesa delle famiglie italiane sempre più Asiago Dop

Nel carrello della spesa delle famiglie italiane sempre più Asiago Dop

La diffusione del coronavirus espone l’economia mondiale e quella italiana ad un crescente rischio di rallentamento. La Cina, dopo Stati Uniti e...
Profondo rosso per l'export dei vini italiani (-7%) a causa dei Dazi Usa

Profondo rosso per l'export dei vini italiani (-7%) a causa dei Dazi Usa

I dazi statunitensi mettono nel caos l’export del vino. E a farne le spese, a dicembre, non sono solo i Paesi penalizzati in dogana ma anche l’Italia...

Weekly in Italian

Recent Issues