A Paestum il patrimonio archeologico diventa turismo internazionale

A Paestum il patrimonio archeologico diventa turismo internazionale

La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico in programma a Paestum dal 26 al 29 ottobre 2017 sarà sede dell’unico Salone espositivo al mondo del patrimonio archeologico e di ArcheoVirtual, l’innovativa mostra internazionale di tecnologie multimediali, interattive e virtuali. La Borsa si propone anche quest’anno come luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati al turismo culturale ed al patrimonio; occasione di incontro per gli addetti ai lavori, per gli operatori turistici e culturali, per i viaggiatori, per gli appassionati; opportunità di business nella suggestiva location del Museo Archeologico con il Workshop tra la domanda estera selezionata dall’Enit e l’offerta del turismo culturale ed archeologico.

Un format di successo testimoniato dalle prestigiose collaborazioni di organismi internazionali quali UNESCO, UNWTO e ICCROM oltre che da circa 10.000 visitatori, 120 espositori con 30 Paesi esteri, 70 tra conferenze e incontri, 300 relatori, 100 operatori dell’offerta, 100 giornalisti.

Il Salone Espositivo (con i Laboratori di Archeologia Sperimentale, gli ArcheoIncontri e ArcheoVirtual), il Museo Archeologico Nazionale (Conferenze, Workshop con i buyers esteri), la Basilica (Conferenza di apertura, ArcheoLavoro, Incontri con i Protagonisti) il Tempio di Cerere (Incontri con i Protagonisti) sono le le suggestive location nell’area archeologica della città antica di Paestum, sito Unesco dal 1998.

Nel sottolineare sempre più l’importanza che il patrimonio culturale riveste come fattore di dialogo interculturale, d’integrazione sociale e di sviluppo economico, ogni anno la Borsa promuove la cooperazione tra i popoli attraverso la partecipazione e lo scambio di esperienze: Egitto, Marocco, Tunisia, Siria, Francia, Algeria, Grecia, Libia, Perù, Portogallo, Cambogia, Turchia, Armenia, Venezuela, Azerbaigian, India sono stati negli anni i Paesi Ospiti.

 

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Vino italiano in Usa: vendite oltre 1,9 miliardi di Usd (+6.8%)

Vino italiano in Usa: vendite oltre 1,9 miliardi di Usd (+6.8%)

I dati dello US Department of Commerce relativi all’intero 2018 confermano l’andamento divergente negli acquisti di vino dall’estero da parte degli...
In 10 anni più che triplicate le aziende italiane che vendono online

In 10 anni più che triplicate le aziende italiane che vendono online

Se la perdurante crisi dei consumi e i veloci cambiamenti nelle abitudini di spesa fanno decollare il ruolo di internet come il “marketplace” più...
Aceto Balsamico di Modena IGP protagonista sulla scena gastronomica statunitense

Aceto Balsamico di Modena IGP protagonista sulla scena gastronomica statunitense

Aceto Balsamico di Modena IGP di nuovo protagonista sulla scena gastronomica statunitense: il Consorzio di Tutela, ha infatti portato il prezioso...
Hi-tech made in Italy: ecco Yape, il sistema a guida autonoma

Hi-tech made in Italy: ecco Yape, il sistema a guida autonoma

Il richiamo all’automotive. Due ruote che lo rendono estremamente agile e unico nell’inversione di direzione. Ma soprattutto forme arrotondate e...
Richard Ginori, dal 1735 massima espressione dell’eccellenza italiana nella manifattura artistica della porcellana

Richard Ginori, dal 1735 massima espressione dell’eccellenza italiana nella manifattura artistica della porcellana

Ginori, dal 1735 massima espressione dell’eccellenza italiana nell'alta manifattura artistica della porcellana pura, si è aggiudicata il premio...

Weekly in Italian

Recent Issues