Patrimonio culturale italiano: il supporto della ricerca e del Cnr

Patrimonio culturale italiano: il supporto della ricerca e del Cnr

Si è svolta a Roma una giornata di studio dal titolo ‘L’arte della vetrina. L’innovazione tecnologica per la conservazione e la comunicazione museale’. L’evento, patrocinato dal Mibact, è stato organizzato attraverso la collaborazione tra il Cnr, la Goppion, azienda italiana leader da oltre venticinque anni nel settore della museum industry mondiale, e l’Associazione Civita, organizzazione senza fini di lucro sostenuta da oltre 150 aziende pubbliche e private da sempre impegnata nella tutela e nella valorizzazione del patrimonio artistico nazionale.

Nel corso della giornata è stato presentato il volume ‘La scienza delle vetrine. Analisi dei rischi della conservazione museale’ a cura di Marco Realini del Cnr.

L’evento ha offerto soprattutto la possibilità di far capire al pubblico l’importanza che la ricerca e lo sviluppo delle moderne tecnologie rivestono nella conservazione dei beni culturali. Su questo punto si è soffermato in particolare il presidente del Cnr Massimo Inguscio, che ha sottolineato come questi argomenti costituiscano “il terreno fertile per il Cnr che è ricco di istituti che si occupano di beni culturali”. L’Ente è in grado, infatti, di intervenire con maggiore efficacia grazie soprattutto alla trasversalità che lo contraddistingue.

A supportare le parole di Inguscio anche il ministro del Mibact Dario Franceschini il quale ha precisato come l’Italia sia ai vertici internazionali non soltanto per il suo enorme patrimonio storico-artistico, ma anche per “l’innovazione scientifica legata ai beni culturali”, e riusciamo a esprimere eccellenza anche grazie al fatto “di aver sviluppato tecnologie che sono oggetto di esportazione nel mondo”.

Infine, si è sottolineato da più parti come la collaborazione tra pubblico e privato possa creare ‘sistema’ per la conservazione dei beni culturali. Una sinergia necessaria per offrire all’Italia un ruolo chiave in questo settore, come attestato dalla cooperazione tra Cnr e Goppion.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Robotica made in Italy:in 100 storie l'Italia che vince la sfida della tecnologia

Robotica made in Italy: in 100 storie l'Italia che vince la sfida della tecnologia

Dai robot domestici a quelli per lo spazio. 100 storie italiane dal sud al nord che raccontano di tecnologie pronte a migliorare la vita delle...
Luca Parmitano torna sulla Terra dopo 6 mesi di missione Beyond

Luca Parmitano torna sulla Terra dopo 6 mesi di missione Beyond

Luca Parmitano è tornato sulla Terra. L’astronauta dell’Esa ha rimesso i piedi sulla crosta terrestre, in Kazakistan, dopo 201 giorni trascorsi in...
Leonardo Award 2020 per ricercatori italiani nella Bay Area

Leonardo Award 2020 per ricercatori italiani nella Bay Area

La Leonardo Da Vinci Society di San Francisco e la sezione della Bay Area dell’ISSNAF - Italian Scientists and Scholars of North America Foundation...
I ricercatori italiani ricostruiscono 120mila anni di storia di ghiaccio marino

I ricercatori italiani ricostruiscono 120mila anni di storia di ghiaccio marino

Uno studio dell’Istituto di scienze polari del Cnr su una carota lunga 584 metri, estratta nel 2015 in Groenlandia, indica che l’estensione media di...
L’Italia si aggiudica la 9ª Coppa del Mondo di Gelateria 2020 davanti a Giappone e Argentina

L’Italia si aggiudica la 9ª Coppa del Mondo di Gelateria 2020 davanti a Giappone e Argentina

L’Italia si aggiudica la 9ª Coppa del Mondo di Gelateria 2020. Il verdetto a Rimini, durante il Sigep e A.B. Tech Expo 2020 di italiana Exhibition...

Weekly in Italian

Attualità

Recent Issues