Santa Maria della Scala celebra l'opera di Ambrogio Lorenzetti a Siena

Santa Maria della Scala celebra l'opera di Ambrogio Lorenzetti a Siena

Dal 22 ottobre si apre una mostra dedicata ad uno dei più grandi pittori europei del XIV secolo, paradossalmente finora poco conosciuto. Grazie ad importanti e mirati prestiti la mostra ripercorre la vicenda artistica di Ambrogio Lorenzetti.

Ambrogio fu uno dei più grandi pittori dell’intera Europa del secolo XIV, ma si può dire – per quanto possa sembrare un paradosso – che è un artista poco conosciuto. 
È universalmente noto come il pittore del ‘Buon Governo’, il ciclo di dipinti allegorici e dalle straordinarie visioni urbane e agresti. Ma, al di là di questo, non si conosce il pittore dall’incontenibile creatività che ha rinnovato profondamente molte tradizioni iconografiche; non si conosce l’innovatore della concezione stessa dei dipinti d’altare, il grande pittore di storie sacre, il narratore che allarga lo sguardo alla re-invezione del paesaggio e della pittura d’ambiente. 

Grazie a una serie di richieste di prestito molto mirate, (saranno esposte opere provenienti dal Louvre, dalla National Gallery, dalle Gallerie degli Uffizi, dai Musei Vaticani) la mostra intende ritessere la grande vicenda artistica di Ambrogio Lorenzetti, facendo convergere al Santa Maria della Scala tutta una serie di dipinti che, in massima parte, furono prodotti proprio per cittadini senesi e per chiese della città. 
Potranno così tornare a vivere idealmente, grazie ai frammenti superstiti, anche cicli di affreschi un tempo molto famosi ma distrutti, come quelli dell’aula capitolare e del chiostro della chiesa di San Francesco a Siena, i dipinti della chiesa agostiniana senese e il ciclo, restaurato per l’occasione, della cappella di San Galgano a Montesiepi, a tal punto fuori dai canoni della consolidata iconografia sacra che i committenti pretesero delle sostanziali modifiche poco dopo la loro conclusione. 

La mostra, preceduta dall'iniziativa Dentro il restauro, realizzata grazie al contributo del MIBACT per Siena capitale della cultura 2015, ingloba anche alcuni altri luoghi della città: la chiesa di San Francesco e la chiesa di Sant'Agostino, dove sono stati compiuti per l'occasione i restauri dei cicli di affreschi del Lorenzetti e, naturalmente, Palazzo Pubblico, sede del ciclo del Buon Governo. 

Il percorso espositivo della mostra sarà arricchito dalla presenza di un’audioguida e da alcuni interventi videofilmati, sia di taglio informativo che di taglio suggestivo/narrativo.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

La gloria della pittura: 250 anni fa il mondo dell'arte diceva addio a Gianbattista Tiepolo, simbolo del ‘700 veneziano

La gloria della pittura: 250 anni fa il mondo dell'arte diceva addio a Gianbattista Tiepolo, simbolo del ‘700 veneziano

I colori intensi. La pennellata morbida. Un movimento rapido dal tratto deciso. Gloria laica e scene sacre. La formazione alla bottega di Gregorio...
Come Russell Crowe possiamo scoprire l'urna cineraria romana di Tito Aelius Proculus, ultima acquisizione degli Uffizi

Come Russell Crowe possiamo scoprire l'urna cineraria romana di Tito Aelius Proculus, ultima acquisizione degli Uffizi

Non solo video e immagini dei grandi capolavori dell’arte, ma anche ricerca scientifica e testi di spessore: le Gallerie degli Uffizi mettono oggi...
Tour virtuale tra i capolavori di Raffaello agli Uffizi: alla scoperta della Madonna della Seggiola e della Madonna del Cardellino

Tour virtuale tra i capolavori di Raffaello agli Uffizi: alla scoperta della Madonna della Seggiola e della Madonna del Cardellino

Nella ricorrenza del Cinquecentenario della morte di Raffaello Sanzio, avvenuta il 6 aprile 1520, gli Uffizi lanciano un tour virtuale in tre tappe,...
Nel seicentesco Giardino Corsini di Firenze artigianato tra qualità, tecnica e tradizione

Nel seicentesco Giardino Corsini di Firenze artigianato tra qualità, tecnica e tradizione

Artigianato e Palazzo conferma l'apertura della XXVI edizione della Mostra nelle date previste dal 4 al 7 giugno e chiude le iscrizioni con una nuova...
Da Palazzo Strozzi l'arte contemporanea si mette 'in Contatto' con il mondo

Da Palazzo Strozzi l'arte contemporanea si mette 'in Contatto' con il mondo

Palazzo Strozzi a Firenze attraverso il progetto In Contatto ripensa la propria presenza nel mondo digitale cercando di trasformare un periodo di...

Weekly in Italian

Recent Issues