Quasi 6 miliardi di export vinicolo: l’Italia brinda al 50° Vinitaly

Quasi 6 miliardi di export vinicolo: l’Italia brinda al 50° Vinitaly

Per la 50° edizione di Vinitaly 4.100 espositori italiani ed esteri e buyers provenienti da 140 Paesi (Ph. Ennevi-Veronafiere)

“Vinitaly compie cinquant’anni, e sono lieto di essere qui per un’edizione così importante di questa rassegna, che è riuscita nel tempo ad accompagnare, interpretare, favorire la crescita di un grande prodotto italiano, divenuto sempre più vettore e simbolo della nostra qualità, apprezzata nel mondo”. Con queste parole il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inaugurato a Verona la rassegna internazionale del vino e dei distillati con 4.100 espositori italiani ed esteri e buyer provenienti da più di 140 nazioni.
 
“Dal tempo - ha detto Mattarella - in cui Verona decise di promuovere le prime Giornate del Vino italiano si è avviato un cambiamento profondo, che ha riguardato tanto le produzioni agroalimentari e vitivinicole, il loro mercato, l’organizzazione d’impresa, quanto la società circostante, il rapporto con la natura e il territorio, la cultura del cibo e, dunque, il legame tra i prodotti della terra e la nostra stessa civiltà. Proprio la capacità di guidare l’innovazione è stata il segno più incisivo di questo percorso compiuto dai produttori di vino italiano”.
 
La strada percorsa in 50 anni da Vinitaly, nel segno dell’internazionalità del sistema viti vinicolo italiano è stata fondamentale. “Bene ha fatto Vinitaly a mettere a tema, quest’anno, l’internazionalizzazione e il sostegno all’export. Mi auguro – ha detto il presidente Mattarella –che la vostra esperienza e la vostra struttura possano essere di supporto per sinergie italiane e per la rete delle nostre aziende, proiettate verso nuove aree di consumo, facendo ancora di più Sistema Italia. L’esperienza del settore fieristico, quando è sorretta da un progetto, e ha alle spalle un retroterra di imprese sane, è preziosa per le attività di promozione di ogni comparto”.
 
Nel 2015 l’export vinicolo italiano ha superato i 5,4 miliardi di euro, in crescita del 5,4% sul 2014. Si tratta di un nuovo traguardo per il comparto, da mantenere e consolidare in vista dell’obiettivo dei 7,5 miliardi di euro di esportazioni nel 2020. 
 
“Per il 2016 Veronafiere ha investito 8 milioni di euro per aumentare il già alto tasso di internazionalità di Vinitaly – ha spiegato Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere –, con 55mila operatori stranieri da 141 nazioni presenti nel 2015, pari al 37% del totale. Quest’anno avremo 1.000 buyer selezionati in più dall’estero, grazie al potenziamento dell’incoming, in particolare da Paesi target quali Germania, Austria, Svizzera, Regno Unito, Paesi Scandinavi, Polonia, Usa e Canada, Russia, Giappone e Cina. Un’attività che ci vede collaborare attraverso azioni congiunte con i ministeri delle Politiche agricole e dello Sviluppo economico e con Ice-Agenzia”.
 
Nell’internazionalizzazione del vino italiano, importante è proprio il ruolo di Ice-Agenzia: “Il progetto di Potenziamento delle Fiere Italiane, fortemente voluto e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico – ha spiegato Giovanni Sacchi, direttore coordinamento Promozione Made In Italy Ice-Agenzia – offre all’Istituto per il commercio estero la possibilità di contribuire in modo ancora più incisivo e determinante al successo internazionale di Vinitaly, mettendo in campo azioni di supporto ad alto valore aggiunto e un’attività di collaborazione senza precedenti. Tra queste, il coinvolgimento di 36 Uffici Ice esteri che sono stati mobilitati per l’invito di 300 operatori provenienti da 40 Paesi”.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Turismo leva fondamentale (6% di Pil) dell’economia italiana

Turismo leva fondamentale (6% di Pil) dell’economia italiana

L’Italia continua a essere una delle mete più apprezzate dai turisti di tutto il mondo. Il risultato? Il turismo si conferma una leva fondamentale...
Sempre più stranieri comprano casa in Italia attratti dai borghi e dalle case tipiche, dal Lago di Garda a Positano

Sempre più stranieri comprano casa in Italia attratti dai borghi e dalle case tipiche, dal Lago di Garda a Positano

Non solo turismo straniero e non solo viaggiatori business proveniente da paesi esteri. Ma anche investitori stranieri che guardano con interesse...
Agosto resta il mese preferito per le vacanze degli italiani e i turisti Usa raggiungono i 2,6 milioni di arrivi

Agosto resta il mese preferito per le vacanze degli italiani e i turisti Usa raggiungono i 2,6 milioni di arrivi

Agosto si conferma il mese leader delle ferie italiane, con il 57,6% dei connazionali che lo scelgono per le vacanze principali, anche se si registra...
In agosto 18 milioni di turisti e 79 milioni di pernottamenti in Italia (il 41% di stranieri)

In agosto 18 milioni di turisti e 79 milioni di pernottamenti in Italia (il 41% di stranieri)

Saranno più di 18 milioni le persone che nel corso del mese di agosto soggiorneranno presso gli alberghi e le altre strutture ricettive italiane, per...
Scienziati italiani studiano come trasformare in energia le onde del mare di Sicilia e Sardegna

Scienziati italiani studiano come trasformare in energia le onde del mare di Sicilia e Sardegna

Stimare la produzione di energia dal mare grazie alle previsioni ad alta risoluzione di onde e maree del Mediterraneo. ENEA ha messo a punto MITO, un...

Weekly in Italian

Recent Issues