Dai vigneti al lungolago: passeggiata di relax a Bardolino

Dai vigneti al lungolago: passeggiata di relax a Bardolino

Bardolino è una delle principali mete del turismo sul lago di Garda che segna il confine tra Veneto, Lombardia e Trentino Alto Adige

Nonostante l’immaginario comune ricolleghi le tipiche vacanze da sogno a posti esotici con palme e noci di cocco, si riscoprono piaceri come pace, riposo divertimento e tranquillità anche in posti meno appariscenti e decisamente più vicini. 
Fra questi ci sono le località lacustri. Durante la brutta stagione il lago offre un’alternativa piacevole a chi volesse variare rispetto alla classica vacanza in  montagna o a chi non sciasse. Un buon bicchiere di vino e un piatto di pesce sono una esperienza piacevole da concedersi. Una seconda tipologia di vacanza, che sta ora andando molto di moda, è legata al benessere. Chi sceglie questa opzione è alla ricerca del puro relax: una soluzione perfetta per scappare dalla frenesia della quotidianità. Molte strutture alberghiere organizzano aree termali private con accesso riservato agli ospiti dell’hotel o con pacchetti ad hoc: ci si può coccolare con idromassaggi, saune, bagni turchi e cure estetiche di ogni genere. 
 
Fra i tanti laghi italiani spicca quello di Garda, tra Lombardia, Veneto e Trentino Alto Adige.
Sulla riviera orientale, a circa 30 chilometri da Verona, c’è Bardolino, un borgo suggerito per le “vacanze benessere”. Provate a pensare ad una giornata fredda e uggiosa ma immaginatevi immersi in una vasca di acqua calda. Ancora meglio: pensate al freddo esterno e pensate di essere immersi in una piscina immensa e fumosa dove, nonostante siate all’aperto, solo la vostra testa esce dal caldo delle acque che vi proteggono dal freddo circostante. La situazione sembrerà surreale ma risulterà piacevolissima.
 
Se vi capitasse di trovarvi in questo borgo approfittate per fare una passeggiata. Bardolino si trova in una posizione favorevole: la parte antica del borgo si affaccia sul lago con una lunga passeggiata che esce dall’abitato e permette di godere del paesaggio che si apre a vista d’occhio verso le montagne dell’altra sponda. I colli alle spalle vantano la produzione di un vino ed un olio di eccellenza. Non a caso, fra le varie attrazioni visitabili, non si può dimenticare il museo del vino, dove la famiglia Zeni ha creato una vera e propria ricostruzione storica dei vari strumenti ed attrezzi utilizzati nei secoli passati. Se doveste scegliere fine maggio per un soggiorno a Bardolino, potrete assistere al Palio del Chiaretto, una esperienza unica fatta di colore, sapori e intrattenimento che ben amalgama la storicità enogastronomica e culturale del territorio.
 
Sul lungolago fiorito e colorato di Riva Cornicello, le aziende vitivinicole del territorio, con i loro chioschi propongono e fanno degustare il meglio della produzione locale del Chiaretto Doc,  Classico e Spumante insieme ai piatti tipici della tradizione del lago e che ben si abbinano con il vino. Sul lago sfilano le storiche imbarcazioni con venti rematori  che vogano al ritmo dei tamburi. A terra sfilano invece le confraternite con la nomina dei nuovi ambasciatori del vino Chiaretto, testimoni spesso internazionali che portano nel mondo il sapore del Chiaretto di Bardolino. 
Il lago di fronte  rende non solo il paesaggio unico, ma anche il clima decisamente mite. La bellezza del lungolago, la passeggiata che lambisce queste acque chete che sembrano voler diffondere la calma nello spettatore, è occasione di un momento di relax. Lasciate spazio alla mente di fronte a questo panorama di tranquillità. 
 
La scoperta sia del borgo che del lungolago può essere fatta anche con uno speciale trenino turistico, perfetto per chi avesse difficoltà a camminare a lungo, per chi avesse bambini o semplicemente volesse  guardare da una prospettiva alternativa questo angolo di mondo. 
Buone notizie per gli appassionati di shopping: Bardolino è ricca di negozi di ogni genere. Se pensavate di trovarvi in un borgo sonnecchioso, siete ben lontani dalla realtà. Gli acquisti possono  variare dall’abbigliamento ad oggetti di arredamento, passando per la cura del corpo e le specialità enogastronomiche e se alla fine la vostra valigia non si chiuderà più, non vi preoccupate…potrete comprarne una in più in uno dei negozi di Bardolino.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Bressanone, l’intramontabile sapore della tradizione che profuma di pane e strudel di mele

Bressanone, l’intramontabile sapore della tradizione che profuma di pane e strudel di mele

È la più antica città del Tirolo con una ricca storia millenaria alle spalle. L’imponente Duomo barocco e il centro storico medievale sono un...
A Montepulciano per uno dei più celebri capolavori dell’architettura rinascimentale italiana

A Montepulciano per uno dei più celebri capolavori dell’architettura rinascimentale italiana

Le celebrazioni del V centenario dell’edificazione del Tempio di San Biagio a Montepulciano, uno dei più celebri capolavori dell’architettura...
A piedi per 407 metri sulla laguna: dopo 69 anni, torna il Ponte Votivo verso il cimitero di San Michele

A piedi per 407 metri sulla laguna: dopo 69 anni, torna il Ponte Votivo verso il cimitero di San Michele

A Venezia è tornata l’antica tradizione del ponte di barche che collega le Fondamenta Nove con l’entrata monumentale del cimitero di San Michele...
Da San Pietro della Jenca a Collemaggio: l'Abruzzo si svela

Da San Pietro della Jenca a Collemaggio: l'Abruzzo si svela

La Marcia del Perdono e della Pace ha segnato l’inizio della festa della Perdonanza Celestiniana. Ha preso le mosse dalla chiesetta santuario di San...
La storia si svela nell’arte: Novio Plauzio, primo scultore di Roma

La storia si svela nell’arte: Novio Plauzio, primo scultore di Roma

Sono tanti i personaggi di Roma che occupano una casella nel libro delle vicende e della storia romane: ve ne è uno che, grazie alla professione...

Weekly in Italian

Recent Issues