Referendum Popolare Confermativo 4 Dicembre 2016 - Voto all'Estero per Corrispondenza - Istruzioni per gli Elettori

REFERENDUM POPOLARE CONFERMATIVO 4 DICEMBRE 2016

REFERENDUM POPOLARE CONFERMATIVO 4 DICEMBRE 2016

Con Decreto del Presidente della Repubblica del 27 settembre 2016, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 227 del 28 settembre 2016 sono stati convocati per domenica 4 dicembre 2016 i comizi elettorali per il REFERENDUM POPOLARE CONFERMATIVO avente ad oggetto il seguente quesito referendario: Approvate il testo della legge costituzionale concernente “disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione” approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016?

Votando , l’elettore esprime la volontà di APPROVARE la riforma costituzionale votata dal Parlamento.

Votando NO, l’elettore esprime la volontà di NON APPROVARE la riforma costituzionale votata dal Parlamento.

Chi vota all’estero?

Votano all’estero per corrispondenza:

  • gli elettori iscritti all’AIRE residenti all’estero;
  • gli elettori temporaneamente all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche che abbiano presentato l’opzione per il voto all’estero entro il 2 novembre 2016, e i loro familiari conviventi, qualora non iscritti all’AIRE.

 

Come si vota?

Si vota per corrispondenza, con le modalità indicate dalla Legge 27 dicembre 2001 n. 459 e dal Decreto del Presidente della Repubblica 2 aprile 2003 n. 104. In particolare:

 

  1. Il Consolato Generale d’Italia in Los Angeles invierà per posta a ciascun elettore un plico contenente:
    • il certificato elettorale (cioè il documento che certifica il diritto di voto);
    • la scheda elettorale;
    • una busta piccola (di norma di colore bianco);
    • una busta di formato più grande, preaffrancata, recante l’indirizzo del Consolato;
    • un foglio informativo simile a questo.
  2. l’elettore esprime il proprio voto tracciando un segno (ad es. una croce o una barra) sul rettangolo della scheda che contiene le parole SI o NO utilizzando ESCLUSIVAMENTE una penna biro di colore blu o nero;
  3. la scheda va inserita nella busta piccola che deve essere accuratamente chiusa e contenere esclusivamente la scheda elettorale;
  4. nella busta più grande già affrancata (riportante l’indirizzo del Consolato Generale), l’elettore inserisce il tagliando elettorale (dopo averlo staccato dal certificato elettorale seguendo l’apposita linea tratteggiata) e la busta piccola chiusa, contenente la scheda votata;
  5. la busta già affrancata così confezionata deve essere spedita per posta immediatamente, in modo che arrivi al Consolato Generale in Los Angeles entro – e non oltre – le ore 16:00 (ora locale) del 1° dicembre 2016;
  6. le schede pervenute successivamente al suddetto termine non potranno essere scrutinate e saranno incenerite.
  7. Qualora l’elettore non ricevesse il plico entro il 20 novembre 2016, potrà sempre richiederne il duplicato al Consolato Generale. Si ricorda che è onere del cittadino mantenere aggiornato l’UFFICIO CONSOLARE competente circa il proprio indirizzo di residenza. 

A T T E N Z I O N E

  • SULLE SCHEDE, SULLA BUSTA PICCOLA E SUL TAGLIANDO ELETTORALE NON    DEVE APPARIRE ALCUN SEGNO DI RICONOSCIMENTO.
  • SULLA BUSTA GIà AFFRANCATA NON DEVE ESSERE SCRITTO IL MITTENTE.
  • LA BUSTA PICCOLA E LE SCHEDE DEVONO ESSERE INTEGRE.
  • IL VOTO È PERSONALE, LIBERO E SEGRETO. E’ FATTO DIVIETO DI VOTARE PIÙ VOLTE. CHI VIOLA LE DISPOSIZIONI IN MATERIA SARA’ PUNITO A NORMA DI LEGGE.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

The Coronavirus crisis: Italy, my wounded land, garland of love

I woke up to a dystopian reality on February 22 when at dawn I heard that the novel coronavirus exploded in our efficient, modern, German-like...

Italian science against the coronavirus: it’s a battle we’ll win!

One thing Italians have been reminded of during these first 20 days of coronavirus emergency is the quality and resilience of their healthcare system...

An infection of humanity: an Italian lesson that reaches the US amid the Covid-19 storm

We are going to press when Italy has just surpassed 8 0.000 positive coronavirus cases , aware of how the peak has yet to come in spite of the...

Her Majesty, la pastiera

It’s not Easter quite yet, but it doesn’t mean we can’t have a chat about pastiera — the most traditional Neapolitan Easter dessert — and learn how...

Italy at the times of Covid-19: fighting the virus with art

Today, 18th of March , we are just starting our second week in isolation. The streets are empty and everything is incredibly silent, without the...

Weekly in Italian

Recent Issues