La musica diventa immagine in ‘Face to Face’ di Molducci

La musica diventa immagine in ‘Face to Face’di Molducci

“Face to face” di William Molducci e' stato selezionato per la settima edizione di Versi di Luce

Nel concorso riservato ai videoclip musicali della 7ª edizione del Festival Internazionale “Versi di luce”, inserito per il quinto anno consecutivo tra le iniziative culturali direttamente promosse e patrocinate dalla Cni per l'Unesco, in occasione della giornata mondiale della poesia, è stato selezionato “Face to face” di William Molducci, collaboratore de L’Italo-Americano. Il video riporta in immagini uno dei brani musicali che lo stesso regista ha realizzato avvalendosi del computer e di un programma di campionamento.

Un lavoro particolarmente apprezzato dalla giuria del festival, che ha pubblicamente riconosciuto l’altissimo livello qualitativo di tutti i clip selezionati. Durante la cerimonia di premiazione, presentata dalla giornalista Pinella Rendo, Molducci è stato invitato sul palco per parlare della sua opera, la prima di questo genere, dopo le numerose produzioni di fiction realizzate in passato. Il clip mostra la fuga di una donna dal degrado, dal cemento e dalla luce “artificiale” della metropoli, per giungere in un piccolo paese di mare, dove musica, sole e allegria hanno il sopravvento sui mostri e sulla solitudine, rappresentati da giganteschi murales.

Le riprese sono state effettuate in alcune località dell’EmiliaRomagna quali: Bologna, Porto Corsini, Ravenna, Premilcuore, Medicina, Cervia, Marina di Ravenna. William Molducci ha frequentato il Laboratorio di scein numerosi concorsi internazionali: Imago (Parigi), Huesca Film Festival (Spagna), Baghdad Film Festival, Bolgati neggiatura di Tonino Guerra a San Marino. Nel 1986 ha vinto il Bellaria Film Festival con il film “Change”, presentato anche a Taormina Arte, PS 122 Festival Work di New York, Salso Film & Tv Festival (Direttore Adriano Aprà). Tra le altre sue produzioni segnaliamo “Black out” e “Blu Cocktail”, entrambi in concorso al Torino Film Festival (1987 e 1988), “La sabbia”, “Drink in blue”, “Osteria con cucina”, “Tempo divino” e “Pensieri blu”.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Venice Gap-Financing Market a sostegno del cinema internazionale

Venice Gap-Financing Market a sostegno del cinema internazionale

La Biennale di Venezia annuncia il nuovo bando del Venice Gap-Financing Market, iniziato lunedì 17 febbraio 2020, con il lancio sul sito www...
Remixare immagini cinematografiche per interrogarne il significato: ecco il Videoessay Film Festival

Remixare immagini cinematografiche per interrogarne il significato: ecco il Videoessay Film Festival

La prima edizione del Video Essay Film Festival (VEFF) è una delle principali novità di Cinema al MAXXI 2020. Il VEFF – organizzato da Dipartimento...
Rinviata la rassegna cinematografica Classici fuori Mostra della Biennale

Rinviata la rassegna cinematografica Classici fuori Mostra della Biennale

La rassegna cinematografica Classici fuori Mostra, che La Biennale ha previsto di organizzare a Venezia, al Cinema Rossini, non avrà inizio con la...
Alla Biennale di Venezia la prima volta al mondo di un workshop cinematografico 'virtuale'

Alla Biennale di Venezia la prima volta al mondo di un workshop cinematografico 'virtuale'

L'emergenza sanitaria internazionale dovuta al Coronavirus non c'entra anche se questa l'iniziativa bene si adatta ai tempi complicati del Covid-19...
Brooklyn, New York, una giornata di primavera del 1944 e i Fuoriusciti Gaetano Salvemini e don Sturzo

Brooklyn, New York, una giornata di primavera del 1944 e i Fuoriusciti Gaetano Salvemini e don Sturzo

Brooklyn, New York, una giornata di primavera del 1944. Mentre in Italia e in Europa infuriano i combattimenti tra nazifascisti e Alleati, l’esule...

Weekly in Italian

Recent Issues