Tra vigne e oliveti un castello e tanti casali: un antico borgo torna a vivere nel cuore della Toscana

Antico borgo, Toscana, Castello, Italian culture, Italian heritage, Italian american, Italian news, Italian traditions

La chiesa di San Floriano del XII secolo

 

Può un borgo di origine medievale con un suggestivo castello e tanti casali intorno, in uno spazio ampio, ben 1100 ettari, tra filari di vigne ed oliveti, immerso in un paesaggio da sogno, tornare alla vita ed offrire l'ospitalità, le proposte turistiche e lo charme tipici della campagna toscana? 
 
Toscana Resort Castelfalfi è tutto questo. Nato da un progetto di ristrutturazione che Tui, leader mondiale nel turismo, sta promuovendo nel cuore della regione, facendo rinascere un borgo antico, sorto 800 anni or sono. Un ex essiccatoio di tabacco ospita La Tabaccaia,  nuovo albergo a 3 stelle con 31 camere e suite ristrutturate mantenendo il più possibile la forma originaria, in una cornice calda e accogliente, senza tuttavia rinunciare ai comfort di un moderno hotel. Qui si trovano silenzio, pace e concentrazione in un rifugio di charme nel cuore della Toscana. 
  Lo charme della campagna toscana rivive nel resort Castelfalfi

  Lo charme della campagna toscana rivive nel resort Castelfalfi

 
I palati più esigenti trovano soddisfazione con le golose pietanze servite dallo chef Francesco Ferretti alla vicina trattoria Il Rosmarino.
 
Le 27 buche del pluripremiato Golf & Country Club, l'unico così grande in Toscana, sono disponibili per gli appassionati del golf. Il 18 buche Mountain Course si estende per oltre 6500 metri con ripidi dislivelli ed ostacoli d'acqua che lo rendono stimolante per i giocatori internazionali. La Signature Hole 9 posta su un pendio offre una vista spettacolare che spazia dal castello di Castelfalfi, di origine longobarda, recentemente riaperto dopo un accurato restauro, e la città di Volterra. Disponibili anche un campo pratica per principianti e l’elegante Club House. 
 
Le attività da praticare all'aria aperta a Castelfalfi sono innumerevoli: qui, ad oltre 250 metri sul livello del mare, il clima è mite ed asciutto durante il giorno e fresco nella notte, adatto per passeggiate salutari a piedi tra il verde dei cipressi e della macchia locale, ma anche in bicicletta attraverso strade bianche ed itinerari di campagna.
 
Altra modalità da esplorare il territorio di Montaione è un'escursione a dorso di cavallo. Il vicino Gelsomino Ranch offre ai cavalieri la possibilità di ammirare da vicino i boschi e i borghi di questa parte del Chianti, con passeggiate guidate con monta western ad ogni livello. 
 
Per chi ama gli sport acquatici una rinnovata area pool è stata ricavata dalle 3 piscine comunali, che da oltre un anno sono diventate 4. 
 
Nel giardino completano l'area wellness il solarium, la palestra, le due saune (interna ed esterna), lo snack bar e l'area verde attrezzata con i giochi per i più piccoli.
 
Questo ex borgo medievale fantasma abitato fino agli anni Sessanta, è rinato anche grazie alla messa in vendita di decine di appartamenti e casali, sapientemente restaurati, diversi per dimensioni, ubicazione, tipologia e distribuzione degli spazi. 
 
All'ombra dell'antico castello, poi, trovano spazio 8 caratteristici negozi: dall'erboristeria alla boutique d’abbigliamento e dalla bottega artigiana esperta nella lavorazione del legno alla vetrina di specialità enogastronomiche delle colline sanminiatesi, per tutti gli esercizi commerciali la parola d'ordine è la qualità. 
 
Ci sono una villa medicea, una  chiesa, ancora in fase di restauro, mentre da poco più di un mese ha aperto i battenti nel castello il ristorante La rocca di Castelfalfi, gestito dallo chef stellato Michele Rinaldi che propone una cucina classica abbinata a tecniche ricercate con attenzione al dettaglio. Lo chef organizza nel castello corsi di cucina nella Rosso Toscano cooking school: una ghiotta occasione per imparare i trucchi del mestiere di un grande cuoco. 
 
Un altro ambizioso progetto a Castelfalfi è la realizzazione di un grande hotel a 5 stelle, che aprirà tra 18 mesi.
 
Se si vuole spaziare nella regione, Castelfalfi si trova a meno di un'ora di distanza dalla capitali regionali dell'arte: Firenze, Siena, Pisa e Lucca, e dagli imperdibilli tesori storici e culturali rappresentati da 
San Gimignano, Volterra, Monteriggioni e Certaldo.
 
Inoltre, non si dimentichi che nell’azienda agrituristico-venatoria Castelfalfi si producono farrove, orzo, un ottimo olio extravergine d'oliva e pregiate bottiglie di Chianti Docg, Poggionero Igt e Rosso Toscano Igt. Tra le etichette prodotte dalla Tenuta ci sono San Piero, Cerchiaia e Poggio nero. Da sottolineare che tutte le coltivazioni sono rigorosamente biologiche.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Caltagirone, a stairway to heaven

Brimming with cultural vigor, strength and resilience, Caltagirone is the heart of the authentic, wild southeastern Sicily. The scenic town is a...

Fall in Italy - Three of the tastiest Italian foods for autumn

Italy is the homeland of truffles . Unmistakable scent, intense yet delicate flavor, truffles are hypogeum fungi, which means that they grow...

When tradition becomes art: the Figli d’Arte Cuticchio and the world of the Opera dei Pupi

Art has a thousand shapes, a thousand colors, a thousand scents. There is no work of art that doesn’t run through more than one of our senses,...

Sardinia, where mythology and archaeology meet Nuraghi

What comes to your mind when you think of Sardinia ? Azure sea, sandy beaches, VIP resorts. If you are a bit more knowledgeable, your thoughts may...

Ferrara, “la città del silenzio:” stories and curiosities of the first truly European city

Ferrara, loderò le tue vie piane/grandi come fiumane,/che conducono all’infinito chi va solo col suo pensiero ardente: I shall praise your flat...

Weekly in Italian

Recent Issues