In tre giorni raccolti 7 milioni di euro per i terremotati con l'sms solidale
Attraverso gli operatori di telefonia italiana è possibile donare 2 euro ai terremotati del Lazio

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato lo stato di emergenza per le Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpite dal terremoto del 24 agosto.

Il fabbisogno finanziario sarà coperto utilizzando le risorse del Fondo per le emergenze nazionali. In attesa della ricognizione dei danni, il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera a un primo stanziamento, pari a 50 milioni di euro. Le risorse stanziate serviranno a coprire le spese per i soccorsi, l’assistenza e gli interventi provvisionali strettamente necessari alle prime necessità delle popolazioni colpite.

E’ stato anche attivato l’sms solidale 45500 per aiutare le popolazioni coinvolte. E’ cioè possibile per chiunque, partecipare alla raccolta fondi. Si possono donare due euro sia tramite sms che con una chiamata da rete fissa, grazie alla convenzione con gli operatori di rete italiana Tim, Vodafone, Wind, 3, Postemobile, Coopvoce, Infostrada, Fastweb, Tiscali, Twt, Cloud Italia e Uno CommunicationI fondi raccolti saranno trasferiti dagli operatori, senza alcun ricarico, al Dipartimento della Protezione Civile che provvederà a destinarle alle regioni colpite dal sisma.

Con l’sms solidale sono stati finora raccolti 6.120.296 euro. In appena tre giorni, cioè, la solidarietà nazionale ha raccolto l’appello del capo della Protezione civile Fabrizio Curcio a non inviare cibo nè indumenti perchè non ci sono carenze di beni materiali e a trasferire piccoli importanti contributi per aiutare chi è rimasto senza casa.

Receive more stories like this in your inbox