Festa d'Europa all'Ambasciata d’Italia a Washington

L’Ambasciata d’Italia a Washington, insieme alle altre 27 Ambasciate degli Stati Membri dell’Unione Europea, ha aperto le porte al pubblico nel corso dell’edizione 2018 dell’EU Open House celebrata nella capitale americana il 12 maggio scorso. L’EU Open House si svolge tradizionalmente a ridosso della Festa dell’Europa – il 9 maggio – e rappresenta uno dei principali eventi del mese di maggio nella capitale degli Stati Uniti. L’apertura delle Ambasciate consente ai visitatori di approfondire la conoscenza dei Paesi membri dell’Unione sotto molteplici aspetti, dalla storia, alla cultura, dalle tradizioni fino agli aspetti più moderni e innovativi.

Nel corso delle 6 ore di apertura, riportano da Washington, “l’Ambasciata d’Italia è stata visitata da circa 6000 persone che hanno potuto toccare con mano la ricchezza del nostro Paese. Dalla professionalità delle nostre Forze Armate, alla competitività delle nostre aziende, all’avanguardia sotto il profilo tecnologico e dell’innovazione”.

I visitatori, continua l’Ambasciata, “hanno anche potuto ammirare la grande tradizione artistica del nostro Paese, rappresentata tra le altre cose dai reperti archeologici custoditi stabilmente presso la Sede, e dalle esposizioni degli artisti contemporanei Emilio Cavallini e Patrizio Travagli”.

La giornata ha anche consentito di portare a conoscenza dei visitatori l’eccellenza della ricerca e dei membri di ISSNAF, degli scienziati italiani negli USA presenti in numerose istituzioni americane quali la NASA e National Institutes of Health, e l’offerta di corsi di lingua italiana nell’area di Washington della Georgetown University, della George Washington University della University of Maryland, della Italian Cultural Society e di Casa Italiana. Inoltre, migliaia di persone hanno approfittato della possibilità di mangiare una pizza, un gelato e sorseggiare un caffè italiano.

Nel corso della giornata il coreografo italiano Mimmo Miccolis ha portato in scena il suo spettacolo di danza FIRSTS, realizzato in collaborazione con il Washington Ballet, con musiche originali di Francesco Germini eseguite dalla violinista Caterina Vannucci.

L’EU open House è stato reso possibile grazie al contributo dell’Istituto Italiano di Cultura e al sostegno degli sponsor e dei partner dell’Ambasciata.

Receive more stories like this in your inbox