Sulle pendici del vulcano più grande d’Europa, a bordo del Treno dei Vini dell’Etna

Sulle pendici del vulcano più grande d’Europa, a bordo del Treno dei Vini dell’Etna

Avete mai pensato di percorrere le pendici dell’Etna, il vulcano più grande d’Europa, a bordo di un treno? Soprattutto, sapevate che a bordo di un’automotrice a scartamento ridotto della Ferrovia Circumetnea, si possono scoprire le strade ferrate del vino siciliano?

Il Treno dei Vini dell’Etna è un modo unico al mondo di vivere la vendemmia e il tempo autunnale, in un luogo unico al mondo.

L’iniziativa partita in aprile, si ripete con cadenza settimanale fino al primo fine settimana di dicembre: il treno fino a settembre partirà dalla stazione di Piedimonte Etneo,poi dalla stazione di Riposto per inoltrarsi poi, con il Wine Bus, (passerà ogni due ore da tutte le fermate) nelle Strade del Vino dell’Etna in modo da scoprire le più belle cantine dell’Etna.

A bordo del treno che percorre da centovent’anni questi luoghi si viaggia al ritmo della montagna, per capire gli ingredienti che danno vita alla vocazione vitivinicola di questa terra: luce, lava, sole, mare, la passione e la gente che abita questa magnifica area dell’isola dalla storia millenaria.

Mentre gli accompagnatori del Treno dei Vini dell’Etna vi raccontano (l'accompagnamento è disponibile in lingua italiana e inglese) gli intrecci culturali, sociali, storici, dal livello del mare si sale sempre più su, dentro i territori del Parco dell’Etna e del Parco Fluviale dell’Alcantara. A destra i Nebrodi, a sinistra il panorama del maestoso versante nord dell’Etna mantre la linea ferrata vi accompagna in un vero paradiso che la vendemmia rende spettacolare.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

Recommended

Protesta e racconto sardo sui murales di Orgosolo

Protesta e racconto sardo sui murales di Orgosolo

Centinaia di murales colorano le vie di Orgosolo e raccontano i costumi e le tradizioni, la cultura, la vita quotidiana di quest’angolo di Sardegna...
A Bologna nel settecentesco Palazzo Pallavicini, dove si esibì Mozart

A Bologna nel settecentesco Palazzo Pallavicini, dove si esibì Mozart

A Bologna ha aperto l’incantevole Palazzo Pallavicini, dimora settecentesca di proprietà privata, ubicata in via San Felice 24 a pochi passi dalle...
Spiagge bianche e mare cristallino: la perla calabra che per chilometri disegna la Costa degli Dei

Spiagge bianche e mare cristallino: la perla calabra che per chilometri disegna la Costa degli Dei

Chilometri e chilometri di magnifiche spiagge bianche e rocce frastagliate a ridosso di un mare azzurro cristallino. Di fronte l'arcipelago delle...
Villa del Grumello e Ugo Foscolo: il Lago di Como e i grandi nomi della letteratura italiana

Villa del Grumello e Ugo Foscolo: il Lago di Como e i grandi nomi della letteratura italiana

Quando scende la notte, le luci delle incantevoli ville che si affacciano sul Lario vibrano nel blu intenso dell’acqua del lago. Magicamente, come...
Quando aprono le porte i palazzi chiusi al pubblico, a Milano si scoprono tesori neoclassici

Quando aprono le porte i palazzi chiusi al pubblico, a Milano si scoprono tesori neoclassici

L’Italia, grazie alla sua antica storia, è un paese ricco di monumenti, palazzi, opere, che testimoniano il suo passato. Molti palazzi, appartenendo...

Weekly in Italian

Recent Issues