Patrimonio culturale italiano: il supporto della ricerca e del Cnr

Patrimonio culturale italiano: il supporto della ricerca e del Cnr

Si è svolta a Roma una giornata di studio dal titolo ‘L’arte della vetrina. L’innovazione tecnologica per la conservazione e la comunicazione museale’. L’evento, patrocinato dal Mibact, è stato organizzato attraverso la collaborazione tra il Cnr, la Goppion, azienda italiana leader da oltre venticinque anni nel settore della museum industry mondiale, e l’Associazione Civita, organizzazione senza fini di lucro sostenuta da oltre 150 aziende pubbliche e private da sempre impegnata nella tutela e nella valorizzazione del patrimonio artistico nazionale.

Nel corso della giornata è stato presentato il volume ‘La scienza delle vetrine. Analisi dei rischi della conservazione museale’ a cura di Marco Realini del Cnr.

L’evento ha offerto soprattutto la possibilità di far capire al pubblico l’importanza che la ricerca e lo sviluppo delle moderne tecnologie rivestono nella conservazione dei beni culturali. Su questo punto si è soffermato in particolare il presidente del Cnr Massimo Inguscio, che ha sottolineato come questi argomenti costituiscano “il terreno fertile per il Cnr che è ricco di istituti che si occupano di beni culturali”. L’Ente è in grado, infatti, di intervenire con maggiore efficacia grazie soprattutto alla trasversalità che lo contraddistingue.

A supportare le parole di Inguscio anche il ministro del Mibact Dario Franceschini il quale ha precisato come l’Italia sia ai vertici internazionali non soltanto per il suo enorme patrimonio storico-artistico, ma anche per “l’innovazione scientifica legata ai beni culturali”, e riusciamo a esprimere eccellenza anche grazie al fatto “di aver sviluppato tecnologie che sono oggetto di esportazione nel mondo”.

Infine, si è sottolineato da più parti come la collaborazione tra pubblico e privato possa creare ‘sistema’ per la conservazione dei beni culturali. Una sinergia necessaria per offrire all’Italia un ruolo chiave in questo settore, come attestato dalla cooperazione tra Cnr e Goppion.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

L'Inno di Mameli (dopo 71 anni) è ufficialmente il Canto degli Italiani

L'Inno di Mameli (dopo 71 anni) è ufficialmente il Canto degli Italiani

"Su proposta del Ministro della Guerra - si legge nel verbale del lontano Consiglio dei ministri del 12 ottobre 1946, presieduto da Alcide De Gasperi...
A Sacramento la borsa di studio Eduitalia per la promozione della lingua italiana

A Sacramento la borsa di studio Eduitalia per la promozione della lingua italiana

L’Italia e soprattutto lo stile di vita italiano sono molto amati all’estero, tantissimi studenti da tutto il mondo vorrebbero studiare in Italia e...
Proteggere il patrimonio culturale per la pace: l'Unesco accoglie la proposta italiana

Proteggere il patrimonio culturale per la pace: l'Unesco accoglie la proposta italiana

"La difesa del patrimonio culturale è elemento fondamentale per la pace e lo sviluppo sostenibile". Con queste parole il Ministro degli Esteri e...
Street art per Amatrice, la ricostruzione passa anche attraverso l'arte

Street art per Amatrice, la ricostruzione passa anche attraverso l'arte

L’arte di strada e la creatività si incontrano ad Amatrice , luogo simbolo del terribile terremoto avvenuto nel 2016, con il progetto “Street art per...
Issnaf premia gli scienziati italiani in Nord America

Issnaf premia gli scienziati italiani in Nord America

Non chiamateli cervelli in fuga ma intelligenze integrate nelle comunità scientifiche del Nord America con la forza del loro talento e delle...

Weekly in Italian

Recent Issues