Giovani scienziati italiani a Los Angeles per ISEF, fiera internazionale della scienza e dell’ingegneria

Giovani scienziati italiani a Los Angeles per ISEF, fiera internazionale della scienza e dell’ingegneria

A Los Angeles l’Italia sarà rappresentata da Valerio del Pellaticon; Eros del Malignani di Udine, Elena, Gloria e Romina del Galilei di Jesi 

È trascorso poco più di un mese dalla premiazione organizzata dalla Fast il 27 marzo scorso e ora i vincitori vanno a rappresentare l’Italia nelle più autorevoli manifestazioni internazionali. Il traguardo più ambito, la ragione stessa de “I giovani e le scienze”, è partecipare a EUCYS, la 29° edizione del concorso dell’Unione europea dei giovani scienziati di fine settembre a Tallinn.

La Giuria Fast ha selezionato per la capitale estone tre allievi del Fermi di Mantova: Marco, Alessandro ed Elia con il progetto “AE Space Herbs: il Futuro in Aeroponica”; e altrettanti dell’Istituto Agnelli di Torino con “CardioID: dimmi come batte il tuo cuore e ti dirò chi sei!”, realizzato da Mattia, Andrea e Filippo. Con loro ci saranno 150 giovani delle scuole superiori da 40 paesi dei cinque continenti che concorrono ai premi in denaro fino a € 7000 e ai riconoscimenti d’onore come la cerimonia dei premi Nobel del 10 dicembre a Stoccolma.

“Fast non distribuisce premi in denaro; offre interessanti opportunità che rimangono nella mente dei nostri giovani per sempre” commenta il presidente della Fast Roberto Cusolito.

Come gli incontri negli Stati Uniti. Fino al 7 maggio allievi del Sobrero di Casale Monferrato e del Galilei di Jesi difendono il tricolore a I-SWEEEP di Houston, l’Olimpiade internazionale di ambiente, energia e ingegneria.

Dal 13 al 19 maggio a Los Angeles si svolge ISEF, la fiera internazionale della scienza e dell’ingegneria. Valerio del Pellaticon “LASERWan”; Eros del Malignani di Udine con “Mini-incubatore per la potabilità delle acque”; Elena, Gloria e Romina del Galilei di Jesi con il lavoro “Curcumina: la molecola che cattura i metalli pesanti” gareggiano nella più grande rassegna mondiale sfidando 1800 concorrenti con un migliaio di progetti.

Dal 12 al 17 giugno è il turno di GENIUS a Oswego, nel Nord dello stato di Nuova York. A questa fiera dedicata alla soluzione delle questioni ambientali globali vanno Alessandro, Roberto e Gabriele del Q. Ennio di Gallipoli e Sara, Marco e Alberto del Sobrero di Casale Monferrato. Presentano rispettivamente “A passo…di lumaca! Utilizzo di un antimicrobico naturale per il miglioramento della shelf-life di prodotti di IV gamma” e “Il blu di Prussia: un alleato contro la radioattività e l’inquinamento ambientale”.

Nel mese di luglio, dal 14 al 20, la meta è Washington DC e tocca a 6 genietti del Trentino (Marco, Gabriele, Matteo, Luca, Lorenzo e Edon del Galilei) dimostrare le loro competenze in robotica nell’evento internazionale a squadre FIRST Global.

Un cenno anche a due iniziative del Sud America, entrambe in Brasile. Dal 7 al 12 agosto a Fortaleza si tiene ESI, l’Esposizione scientifica internazionale di Milset con la partecipazione di tre ragazzi dalGiua di Cagliari: Valentina, Alessandro e Federicoportano il loro contributo “A.R.T.S. (Auto Rescue Tracheotomy System)”. A fine ottobre c’è la 32a MOSTRATEC di Novo Hamburgo dove vanno Federico, Roberto e Nicholas del Bellizzi di Rimini; presentano “Optical Wheelchair. Move a wheelchair in the blink of an eye”.

Altre occasioni, solo per ricordare i principali riconoscimenti, sono: IEYI, rassegna internazionale dei giovani inventori in Giappone dove va Mattia del Baldini di Ravenna; il suo lavoro è “Orion: Esoscheletro a controllo muscolare”; TISF, fiera internazionale della scienza di Taipei; l’Expo science del Brasile e del Belgio; il concorso Acqua di Stoccolma.

Guardando al futuro, la Fast sta lanciando il bando per I giovani e le scienze 2018, selezione per il 30° EUCYS, il concorso dell’Unione europea dei giovani scienziati e per i più prestigiosi eventi internazionali degli studenti meritevoli. Le candidature vanno presentate entro il 10 febbraio 2018. L’esposizione dei progetti finalisti è prevista dal 24 al 26 marzo 2018.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

Recommended

Nasce il gigante italiano del pomodoro per la prima filiera italiana nella coltivazione e trasformazione

Nasce il gigante italiano del pomodoro per la prima filiera italiana nella coltivazione e trasformazione

Si ferma lo shopping straniero nell’agroalimentare italiano con ben 3 marchi storici su 4 che sono finiti all’estero con la perdita di autonomia e di...
Negli Usa il made in Italy agroalimentare costa di più: l’euro forte frena l’export

Negli Usa il made in Italy agroalimentare costa di più: l’euro forte frena l’export

Il rafforzamento dell’Euro pesa sulle esportazioni negli Stati Uniti dove è stato raggiunto il record storico per l’agroalimentare Made in Italy con...
In Italia sempre più brevetti "green": cresce la capacità innovativa delle imprese

In Italia sempre più brevetti "green": cresce la capacità innovativa delle imprese

Il genio italiano si colora sempre più di verde: in 10 anni, il numero dei brevetti "green" made in Italy pubblicati in Europa è aumentato...
A Paestum il patrimonio archeologico diventa turismo internazionale

A Paestum il patrimonio archeologico diventa turismo internazionale

La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico in programma a Paestum dal 26 al 29 ottobre 2017 sarà sede dell’unico Salone espositivo al mondo del...
Made in Italy più tutelato: l'origine di riso e pasta in etichetta

Made in Italy più tutelato: l'origine di riso e pasta in etichetta

Oltre l'85% degli italiani considera importante conoscere l'origine delle materie prime per questioni legate al rispetto degli standard di sicurezza...

Weekly in Italian

Recent Issues