­Friends of David (di Michelangelo) cerca sostenitori oltreconfine

­Friends of David (di Michelangelo) cerca sostenitori oltreconfine

Sotto il capolavoro di Michelangelo, simbolo dell’Accademia, i fondatori dell’associazione Friends of David

La Galleria dell’Accademia di Firenze è una delle mete più battute dal flusso di turisti che arriva in città in ogni stagione dell’anno, attratti soprattutto dal fascino del David, il celeberrimo capolavoro in marmo di Carrara di Michelangelo che ammalia il grande pubblico proveniente da tutto il mondo. 
 
Gli Amici della Galleria dell’Accademia nasce dall’idea di Cecilie Hollberg, direttore del museo, di creare un’associazione che sostenga le attività di questa importante istituzione, coinvolgendo i giovani, i fiorentini, gli italiani e i tantissimi stranieri che adorano il museo: un modo per vivere l’Accademia. 
 
L’appello di Hollberg è stato accolto subito con grande entusiasmo da personaggi legati al mondo dell’imprenditoria, delle banche, dell’arte e dell’antiquariato, italiani e internazionali (da Lipsia a Bruxelles, da Londra a New York). Come presidente  è stato scelto Fausto Calderai, esperto d’arte, a cui si affianca Nicola De Renzis Sonnino come vicepresidente. 
 
“Già prima di venire a Firenze - racconta Hollberg – mi meravigliava che non esistesse un’associazione degli amici di questo museo, una cosa davvero poco usuale per un’istituzione di questo calibro a livello internazionale. I musei, piccoli o grandi,  hanno bisogno di sostegno. Per questo è nata l’Associazione degli Amici, per avere cura della Galleria dell’Accademia, tutelarla, far sì che non venga sfruttata e consumata ma che le sia dato il valore e l’affetto che le spetta. 
 
Con Fausto Calderai e un piccolo gruppo di appassionati, siamo riusciti a riunire il primo nucleo di soci che hanno contatti, esperienze e conoscenze utili per un’associazione degli amici. 
Tutti coloro ai quali è stato chiesto di partecipare a questa avventura hanno aderito con calore, come se la città stesse aspettando questa associazione. Insieme ci muoviamo con energia verso un nuovo futuro che condivideremo”. 
 
L’associazione ha già raggiunto un primo risultato, come fa sapere con soddisfazione il presidente Calderai: "Già siamo felici di annunciare una prima acquisizione, che sarà completata nel mese di settembre, di un marmo  di Lorenzo Bartolini relativo a un modello della Gipsoteca della Galleria da parte degli Amici della Galleria dell’Accademia con il sostegno di Giovanni Pratesi, antiquario a Firenze".
Lunedì 6 marzo, in occasione del 542° compleanno di Michelangelo, l’associazione si è presentata ufficialmente, organizzando presso la Galleria una serata di raccolta di adesioni. Tre le possibilità di associarsi ai friends of David: “ordinario” (100 euro); “aderente” (50 euro); “Under 28 (30 euro). Le quote associative sono annuali e vanno dal 6 marzo 2017 al 6 marzo 2018. 
 
L’associazione, che si rivolge ad un pubblico internazionale, si chiama Friends of David. Il logo  rimanda alle proporzioni del blocco di marmo affrontato dal Buonarroti che ha dato vita al David: un rettangolo con un cuore rosso posizionato dove sarebbe se il David avesse vita a simboleggiare l’amore degli Amici per il capolavoro che rappresenta l’Accademia. 
 

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Elizabeth Lee Martinez Console Generale Usa a Milano e Malpensa aeroporto ‘preclearance’

Elizabeth Lee Martinez Console Generale Usa a Milano e Malpensa aeroporto ‘preclearance’

"È stato un incontro molto cordiale, nel corso del quale abbiamo riconfermato i rapporti di stretta amicizia che ci legano agli Stati Uniti d'America...
Italia nel Comitato Unesco per la protezione dei beni culturali in caso di conflitti 

Italia nel Comitato Unesco per la protezione dei beni culturali in caso di conflitti 

“L’elezione dell’Italia al Comitato per la protezione dei beni culturali in caso di conflitti - e la nomina nel suo organo di governo - è un...
Mattarella: Italia artefice del suo futuro. I suoi talenti aprono nuove strade

Mattarella: Italia artefice del suo futuro. I suoi talenti aprono nuove strade

"Premiare le eccellenze vuol dire soprattutto guardare al futuro, a talenti che hanno aperto nuove strade, continuano a percorrerle e offrono...
L'Inno di Mameli (dopo 71 anni) è ufficialmente il Canto degli Italiani

L'Inno di Mameli (dopo 71 anni) è ufficialmente il Canto degli Italiani

"Su proposta del Ministro della Guerra - si legge nel verbale del lontano Consiglio dei ministri del 12 ottobre 1946, presieduto da Alcide De Gasperi...
A Sacramento la borsa di studio Eduitalia per la promozione della lingua italiana

A Sacramento la borsa di studio Eduitalia per la promozione della lingua italiana

L’Italia e soprattutto lo stile di vita italiano sono molto amati all’estero, tantissimi studenti da tutto il mondo vorrebbero studiare in Italia e...

Weekly in Italian

Recent Issues