In ‘Mirafiori Lunapark’ rivive l’epoca delle lotte sociali italiane

In ‘Mirafiori Lunapark’ rivive l’epoca delle lotte sociali italiane

Alessandro Haber, Antonio Catania e Giorgio Colangeli nel film “Mirafiori Lunapark”, opera prima di Stefano Di Polito

Mirafiori Lunapark, opera prima di Stefano Di Polito è un piccolo caso nel panorama del cinema italiano: rimasto in programmazione a Torino per 7 settimane consecutive con oltre 8mila spettatori, è una “favola sociale” che sta percorrendo l'Italia con un Tour Civico che prevede incontri a sostegno di esperienze di resistenza sociale. 
 
A Roma ogni proiezione è stata accompagnata da un dibattito attorno a un tema collegato al film: lavoro, legalità, ambiente, immigrazione a cui ha partecipato il cast composto da Alessandro Haber, Antonio Catania, Giorgio Colangeli, Pietro Delle Piane, Mimmo Calopresti 
e lo stesso regista, Stefano Di Polito.
 
L'idea nasce dall'esperienza diretta del regista già autore del saggio “C'è chi dice no” sulla cittadinanza attiva. Prodotto da Mimmo Calopresti e Eileen Tasca per Alien Films, in collaborazione con Rai Cinema, Film Commission Torino Piemonte e Ministero dei Beni Culturali, Mirafiori Lunapark racconta in modo poetico il sogno di tre ex pensionati Fiat di trasformare la loro vecchia fabbrica abbandonata in un lunapark per trasferire ai loro nipoti il ricordo di un'epoca di grandi lotte sociali. 
 
“Ho deciso di portare Mirafiori Lunapark in tutta Italia. In ogni sala - ha detto il regista - ho ospitato rappresentanti di associazioni, movimenti e forme di resistenza locale. L'ho fatto perché nel film racconto il bisogno di riprenderci il nostro avvenire, di rioccuparci di noi attraverso l'impegno sociale e perchè provengo dall’associazionismo”.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

Recommended

Musica e azione. Amore e pallottole. ‘Ammore e malavita’: what a feeling!

Musica e azione. Amore e pallottole. ‘Ammore e malavita’: what a feeling!

Intelligenti. Ironici. Spiazzanti. I Manetti Bros. sono sbarcati al Festival del Cinema di Venezia circondati da quell'aura di “the next big thing” e...
John Bailey, l’Abruzzo cinematografico e il suo legame con L’Aquila

John Bailey, l’Abruzzo cinematografico e il suo legame con L’Aquila

Una vittoria a sorpresa quella di John Bailey, eletto alla Presidenza dell’Academy Awards, prestigiosa istituzione delle Arti e delle Scienze del...
La Norma di Vincenzo Bellini, una montagna da scalare

La Norma di Vincenzo Bellini, una montagna da scalare

L'opera più celebre di Vincenzo Bellini si appresta ad arrivare a Liegi dove sarà in scena fino al 31 ottobre: Norma è una di quelle opere con cui...
Immigrati di seconda generazione e Il Guastafeste del pugliese Tandoi

Immigrati di seconda generazione e Il Guastafeste del pugliese Tandoi

“Il Guastafeste”, il nuovo cortometraggio scritto e diretto da Giuseppe Tandoi prodotto dalla società di produzione aquilana Esprit Film, è stato...
Cinema d’animazione che racconta per suggestioni marchigiane

Cinema d’animazione che racconta per suggestioni marchigiane

Il festival Animavì è dedicato a quella corrente del cinema d’animazione che si propone di raccontare per suggestione, in cui ogni singolo fotogramma...

Weekly in Italian

Recent Issues