Punti di vista ragionevolmente differenti: a Roma festival dei corti cinematografici dedicato alla sindrome di Asperger

Festival corti cinematografici, Roma, sindrome di Asperger, Italian American

Una sezione del festival è dedicata agli autori con disturbi dello sviluppo

 

Sono aperte e gratuite le iscrizioni alla seconda edizione dell’Asff- As Film Festival,  primo festival del cortometraggio ideato ed organizzato da ragazzi con Sindrome di Asperger. Il bando, consultabile al link www.asfilmfestival.org,  scade il 1 ottobre 2014. Le giornate conclusive del festival si svolgeranno a Roma il 15 e 16 novembre 2014 all'auditorium del Maxxi Museo nazionale delle arti dell’ XXI secolo.
 
Poco nota in Italia, la sindrome di Asperger, una forma di autismo ad alto funzionamento, è stata spesso rappresentata al cinema e in televisione: personaggi con Asperger sono per esempio la hacker Lisbet Salander della serie Millenium di Stieg Larsson, la Sigourney Weaver del film Snow Cake, lo Sherlock televisivo interpretato da Benedict Cumberbatch, il protagonista del film d'animazione Mary & Max, Max Jerry Horovitz cui presta la voce Philip Seymour Hoffman. 
 
Si parla di Asperger anche nelle serie tv Silicon Valley,  Community,  Parenthood, Boston Legal, The Big Bang Theory e Grey's Anatomy.
 
Asff 2014, che è stato recentemente premiato a Bologna nell'ambito del Biografia Filmfestival con il premio Best Breaktrough Festival Award, dedicato al miglior festival esordiente del 2013, prevede una sezione competitiva a tema libero: “Punti di vista” ovvero il cinema come punto di vista sulla realtà, il cortometraggio come sguardo personale sul mondo e sulla quotidianità; il video come mezzo per raccontare e raccontarsi. I lavori non devono superare i 20 minuti di durata. 
 
Da quest'anno la sezione “ragionevolmente differenti”, dedicata ad autori Asperger o con disturbi pervasivi dello sviluppo e, più in generale, ad opere che raccontino storie legate alla condizione dello spettro autistico diventa vetrina non competitiva. Per questa sezione non sono previsti limiti di durata, genere e tecnica. Sul sito del festival, www.asfilmfestival.org, è disponibile il regolamento per partecipare (a iscrizione gratuita) e il modulo di iscrizione da compilare. I lavori dovranno essere inviati via web (we transfer, dropbox o simili) oppure in dvd entro l'1 ottobre 2014 all’indirizzo postale: As Film Festival Via Monterotondo nr.14 - 00199 Roma. 
 
Le opere della sezione “Punti di vista” saranno giudicate da una giuria nominata dalla Direzione del Festival e composta da addetti ai lavori, giornalisti, critici, autori cinematografici che assegnerà il premio Asff all’opera ritenuta più meritevole.
 
Realizzato dall'associazione Not-Equal e dello Studio Kilab con la collaborazione della rivista Confronti e del Gruppo Asperger Onlus, As Film Festival non è un festival sull’autismo, ma un festival cinematografico vero e proprio fatto da persone con autismo. 
 
Come in qualunque altro festival – spiegano gli organizzatori - sono previste proiezioni, incontri, ospiti, una giuria, dei premi. Insomma, un festival uguale agli altri. Però diverso! Il gruppo di lavoro, coordinato da Giuseppe Cacace, è composto, tra gli altri, da Marco Manservigi, Elena Tomei ed Adriano Bordoni. La prima edizione di Asff ha avuto un successo inaspettato. Tenutosi nel giugno 2013 all'Auditorium del Maxxi, Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma, ha visto la partecipazione di oltre 100 opere italiane ed internazionali e ha potuto contare sulla partecipazione in giuria di Maestri del cinema quali Giuliano Montaldo e Mimmo Calopresti.
 
COS’È LA SINDROME DI ASPERGER
La Sindrome di Asperger è un disturbo pervasivo dello sviluppo  ed è comunemente considerata una forma dello spettro autistico ad alto funzionamento. I tratti distintivi di una persona Asperger sono: persistente compromissione delle interazioni sociali, schemi di comportamento ripetitivi e stereotipati, attività e interessi molto ristretti. Diversamente dall'autismo classico, non presentano ritardi nello sviluppo del linguaggio o dello sviluppo cognitivo, ma sono frequenti disturbi legati all'apprendimento non-verbale, alla fobia sociale e al disturbo schizoide di personalità.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

Recommended

Musica e azione. Amore e pallottole. ‘Ammore e malavita’: what a feeling!

Musica e azione. Amore e pallottole. ‘Ammore e malavita’: what a feeling!

Intelligenti. Ironici. Spiazzanti. I Manetti Bros. sono sbarcati al Festival del Cinema di Venezia circondati da quell'aura di “the next big thing” e...
John Bailey, l’Abruzzo cinematografico e il suo legame con L’Aquila

John Bailey, l’Abruzzo cinematografico e il suo legame con L’Aquila

Una vittoria a sorpresa quella di John Bailey, eletto alla Presidenza dell’Academy Awards, prestigiosa istituzione delle Arti e delle Scienze del...
La Norma di Vincenzo Bellini, una montagna da scalare

La Norma di Vincenzo Bellini, una montagna da scalare

L'opera più celebre di Vincenzo Bellini si appresta ad arrivare a Liegi dove sarà in scena fino al 31 ottobre: Norma è una di quelle opere con cui...
Immigrati di seconda generazione e Il Guastafeste del pugliese Tandoi

Immigrati di seconda generazione e Il Guastafeste del pugliese Tandoi

“Il Guastafeste”, il nuovo cortometraggio scritto e diretto da Giuseppe Tandoi prodotto dalla società di produzione aquilana Esprit Film, è stato...
Cinema d’animazione che racconta per suggestioni marchigiane

Cinema d’animazione che racconta per suggestioni marchigiane

Il festival Animavì è dedicato a quella corrente del cinema d’animazione che si propone di raccontare per suggestione, in cui ogni singolo fotogramma...

Weekly in Italian

Recent Issues